Il gol di Brignoli
Sport
L’uomo del giorno

Brignoli portiere goleador, in prestito dalla Juve al Benevento: a 26 anni fa la storia

L’estremo difensore sannita è riuscito nell’impresa più unica che rara di segnare di testa al 95′, contro il Milan regalando alla sua squadra il primo punto in A

E’ l’uomo del giorno: 26 anni, in prestito dalla Juventus, il portiere del Benevento Alberto Brignoli è riuscito nell’impresa più unica che rara di segnare un gol, per giunta al 95′, contro il Milan (per la cronaca: la partita è finita 2-2), regalando alla squadra sannita il primo storico punto in A dopo 14 sconfitte consecutive.

“UN GOL A OCCHI CHIUSI…”
“Non è che non ci credo, ma è difficile la probabilità di far gol in un’azione del genere. Sono felice per tutta la gente e per il presidente che ci è sempre stato vicino” ha detto, a caldo, il portiere goleador. “L’azione finale? Qualcuno dalla panchina mi ha detto di salire, io sono andato a saltare e ho chiuso gli occhi. Ho fatto un tuffo da portiere e non da attaccante“, ha aggiunto. Per il Benevento è il primo punto in campionato. “Ne abbiamo perse tante a tempo scaduto in maniera immeritata. Sappiamo che è dura e questo pareggio è di tutti. Sarebbe poco onesto parlare solo di me”, ha proseguito. “Salvezza? Noi lavoriamo per questo, aldilà della retorica. Noi vogliamo arrivare all’ultima partita e giocarcela a testa alta. A volte poi gli episodi girano male e quando vanno così girano male per tutti”, ha concluso.

L’INIZIO CON IL MONTICHIARI
Brignoli nella stagione 2009-2010 conquista la promozione in Seconda Divisione con il Montichiari. Nell’estate del 2011 passa quindi al Lumezzane, in prestito con diritto di riscatto, esordendo coi valgobbini il 25 settembre seguente contro la Ternana.

NEL 2012 IL DEBUTTO IN SERIE B
Dopo essere stato riscattato dal club lombardo, il 12 luglio 2012 passa in comproprietà proprio alla Ternana, club di Serie B, con cui debutta tra i cadetti il 1 settembre 2012 nella trasferta sul campo del Modena (0-1). Nella seconda metà della stagione 2012-2013 trova il posto da titolare e, il 31 gennaio 2013, la società rossoverde ne riscatta la metà del cartellino. Viene confermato portiere titolare dalla Ternana nella stagione 2013-2014, dove concluderà la stagione con 38 presenze e 46 reti subite, in un’annata più sottotono rispetto alla precedente.

NEL 2015 VIENE ACQUISTATO DALLA JUVENTUS
Il 2 febbraio 2015 viene acquistato a titolo definitivo dalla Juventus. Rimane in prestito a Terni sino al termine della stagione 2014-2015, raggiungendo ancora una volta la salvezza con la squadra umbra: le sue prestazioni sono ottime, venendo nominato miglior portiere della serie cadetta. Lascia la Ternana dopo aver collezionato 106 presenze in tre anni. Conclusa l’esperienza in rossoverde, il 2 luglio 2015 la Juventus lo dirotta in prestito alla Sampdoria, in Serie A. Relegato per quasi tutta la successiva annata a secondo di Emiliano Viviano, fa il suo esordio in massima categoria proprio contro la Juventus, allo Stadium di Torino, in occasione della sconfitta 0-5 patita dai blucerchiati nell’ultima giornata di campionato.

CEDUTO IN PRESTITO AL BENEVENTO
Tornato in bianconero a fine stagione, il 20 luglio 2016 è ceduto in prestito con diritto di riscatto agli spagnoli del Legane’s, neopromossi nella Liga. Non trovando tuttavia spazio con i biancoblù, il 9 gennaio 2017 la Juventus lo riporta in Italia dirottandolo sempre in prestito al Perugia, in Serie B. Contribuisce a far raggiungere ai grifoni l’obiettivo dei play-off, poi persi in semifinale contro il Benevento. Proprio ai giallorossi, nel frattempo neopromossi in Serie A, la Juventus cede Brignoli nell’estate seguente, nuovamente in prestito. Gioca titolare nella massima serie a partire dall’ottava giornata, e oggi segna il gol che lo fa entrare nella storia del Benevento ma anche del calcio italiano.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo