Botto
Cronaca
L’intervento ha scongiurato guai peggiori e consentito di ridurre fratture multiple

Botti Capodanno, 13enne perde dita per lo scoppio di un petardo

La giovane nomade è rimasta ferita mentre stava giocando: operata al Maria Vittoria

Si aggrava il bilancio dei ‘festeggiamenti’ per l’arrivo dell’anno nuovo a Torino. Una ragazzina di 13 anni, nomade, è rimasta gravemente ferita a una mano dopo lo scoppio di un petardo con cui stava giocando.

L’INTERVENTO

Dopo essere stata ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco, la ragazza è stata poi operata al Maria Vittoria. Per le conseguenze dello scoppio ha perso la punta del pollice e parti di falangi di indice e medio della mano destra. Poteva andarle anche peggio, visto che le fratture multiple sono state ridotte con osteosintesi e altre ferite sono state regolarizzate nel corso dell’intervento, durato un’ora e mezza.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo