Il borseggiatore seriale (nel fermo immagine è indicato con la freccia rossa) in azione in un locale del centro
News
Per eludere le telecamere dei pub e dei ristoranti era solito camuffarsi

Borseggiatore seriale in manette. Acciuffato Pascual, era diventato l’incubo del centro VIDEO E FOTO

Con il trucco della giacca riusciva a sfilare le borse dalle spalliere delle sedie. E’ accusato di 10 colpi ma il numero potrebbe salire

E’ stato identificato e arrestato il borseggiatore seriale che era ormai diventato il terrore nel centro di Torino. Sono decine i colpi che Pascual Benet, 43 anni, peruviano, ha messo a segno nei locali. Considerato tra i pi√Ļ abili borseggiatori della citt√†, con il trucco della giacca riusciva a sfilare le borse dalle spalliere delle sedie e, per eludere le telecamere dei pub e dei ristoranti, era solito camuffarsi.

L’UOMO SI CAMUFFAVA PER NON FARSI RICONOSCERE
Sapeva, infatti, che poteva essere riconosciuto e per questo utilizzava occhiali da sole, berrettini con visiera ed altri escamotage. Gli accorgimenti, tuttavia, non sono bastati e gli agenti del commissariato Centro sono riusciti a individuarlo proprio analizzando le immagini della videosorveglianza confrontate con quelle presenti nella banca dati in uso alle Forze di Polizia.

FU IDENTIFICATO LA PRIMA VOLTA NEL 2014
Il “volto” di Benet era infatti gi√† presente negli schedari della Polstato essendo il peruviano noto agli ambienti investigativi fin dai primi mesi del 2014 quando fin√¨, per la prima volta, nel mirino della Polstato. Accadde quando le forze dell’ordine individuarono, nei pressi di un caff√® di corso san Maurizio, tre individui che si aggiravano tra i tavoli con fare sospetto. I tre, tra cui Benet, furono fermati e accompagnati in Questura per l’identificazione. Quell’episodio si √® rivelato la chiave per risalire all’uomo.

RUBAVA LE BORSE APPOGGIATE ALLA SEDIA
Il metodo utilizzato dal borseggiatore era sempre lo stesso: l’uomo individuava locali affollati e vi faceva ingresso con l’intenzione di sfilare la borsa (meglio se griffata) a donne che, imprudentemente, le avevano agganciate alla spalliera della sedia.

BENET E’ IN ATTESA DI GIUDIZIO
I poliziotti, su richiesta del gruppo “sicurezza urbana” della Procura, lo scorso 29 giugno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e ora Benet, che √® stato rintracciato in un appartamento del centro citt√†,¬†si trova in carcere in attesa di giudizio: il borseggiatore peruviano¬†dovr√† rispondere di 10 casi di furto con destrezza, anche se si sospetta che gli episodi in cui √® coinvolto siano molti di pi√Ļ.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo