cortile del Maglio
Istruzione
CIRCOSCRIZIONE 7

Borgo Dora a prova di studente: Il cortile del Maglio diventa hub

Sarà sede di mostre, incontri e progetti creativi per i giovani

Il Cortile del Maglio di Borgo Dora trasformato in un grande hub per la creatività giovanile. Un luogo, quello inaugurato ieri pomeriggio all’interno del progetto Torino Creativa, che sarà sede di mostre, incontri, residenze, iniziative e sportello informativo, di accompagnamento e consulenza per i progetti messi sul campo. Uno spazio voluto dalla Città come vetrina e punto di riferimento per i ragazzi, un luogo di scambio, incontro, condivisione, formazione per rilanciare lavori, progetti e iniziative.

«Sono contento di questo risultato, che è frutto di un percorso importante – dichiara l’assessore alle Politiche giovanili, Marco Giusta -. L’Hub è il primo grande esperimento a cui ne seguiranno altri, per arricchire culturalmente la nostra città». Banco di prova sarà la mostra di graphic design delle studentesse e degli studenti dell’istituto Albe Steiner. L’esposizione raccoglie una selezione di logotipi realizzati dalle classi 4A e 4D dell’anno scolastico 2020-21. Gli studenti e le studentesse si sono misurati/e con la comunicazione del Progetto Obodo – Opificio Borgo Dora, una candidatura che è stata presentata da una rete di enti e associazioni del territorio di Borgo Dora in occasione del bando Creative Living Lab III del Ministero della Cultura. L’Hub della Creatività, inoltre, si metterà in relazione con il Circolo degli Artisti e i Musei Reali per costituire una linea ideale di circuitazione giovanile.

Tre giorni la settimana lo spazio sarà la sede per le attività dei borsisti di Università degli Studi e Politecnico di Torino, rese possibili nell’ambito degli accordi-quadro fra Città e atenei. Infine le attività di consulenza, accompagnamento, confronto che l’ufficio di Torino Creativa offre ai giovani si sposteranno all’interno dell’Hub del Cortile del Maglio il martedì e il giovedì dalle 14 alle 17.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo