Foto Depositphotos
Cronaca
EMERGENZA CORONAVIRUS

Bonus 600 euro: 100 domande al secondo e sito dell’Inps in tilt, utenti imbufaliti

300mila domande presentate tra l’1 di notte e le 8:30: accedere alla piattaforma è quasi impossibile. Il presidente Tridico: “Non c’è fretta”

Cento domande al secondo. Oltre 300mila domande presentate tra l’1 di notte e le 8:30. È scattata la corsa al bonus di 600 euro per gli autonomi, che hanno letteralmente preso d’assalto il sito dell’Inps.

Accedere al portale è un’impresa. Non solo: i dati privati di alcuni utenti sono diventati pubblici, probabilmente a causa di un bug, con ‘scambi di persona’ che hanno fatto infuriare gli utenti.

“Mai visto un traffico così sui sistemi dell’Inps, che, però, stanno reggendo” ha spiegato il presidente dell’istituto Pasquale Tridico -. Non c’è fretta: le domande possono essere presentate tutto il periodo della crisi”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo