BombaCarta
Cronaca
IL CASO I carabinieri stanno cercando chi ha piazzato l’ordigno

Bomba carta esplosa, 100mila euro di danni: caccia ai responsabili

Molti inquilini al freddo in attesa dei vetri nuovi. Denuncia dell’Atc, aperto un fascicolo in Procura

Rischia di essere un conto molto salato quello che dovranno pagare Atc e inquilini
di via delle Querce a causa della bomba fatta esplodere in un cortile per “festeggiare”
l’arrivo del nuovo anno. Ieri i tecnici dell’Agenzia hanno effettuato un primo sopralluogo
nel condominio, devastato dall’onda d’urto causata dalla deflagrazione e in cui gli inquilini, senza i vetri alle finestre, devono anche fare i conti con il freddo invernale.

Sono sette le scale coinvolte, precisamente quelle che vanno dal civico 27 al civico 39: «La media dei danni – spiegano da Atc – è di circa 4mila euro a scala». Questa però è solo la punta dell’iceberg, in quanto si tratta esclusivamente dei danni provocati alle parti comuni, cioè ai vetri degli androni e delle finestrelle delle scale.

Negli appartamenti la conta potrebbe essere molto più elevata, visto che i vetri di porte e finestre andati in frantumi sono più numerosi e che a pezzi sono andati anche tapparelle, cassoni delle serrande e addirittura piastrelle e lampadari. Se l’Atc quindi lamenta un danno complessivo da 28mila euro, tenendo conto del numero di appartamenti interessati si potrebbe ipotizzare che i privati dovranno sborsare almeno il doppio. A questo occorre poi aggiungere l’auto distrutta, le altre due vetture e il banco del mercato danneggiati e i
serramenti dei box al piano terra.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo