cassa integrazione regioni
News
IL CASO Accolte le richieste di 12 aziende su 28mila

Bluff cassa in deroga: in Piemonte pagata solo a 28 dipendenti

La nostra regione all’undicesimo posto in Italia. Meglio di noi Campania, Lazio, Marche e Puglia

Prima la Campania, secondo il Lazio, terza la Basilicata. Lombardia in ultima posizione, il Piemonte appena in undicesima, dietro a Marche Friuli, Umbria, Toscana e Veneto. È una classifica che mette in discussione tanti luoghi comuni su quell’efficienza che sovente viene usata come metro per raccontare le differenze tra il nord e il sud quella che si ricava dall’analisi di “dottrinalavoro.it” sui dati dell’Inps riferiti alla cassa integrazione in deroga. Ed è un quadro davvero sconfortante quello descritto dalle tabelle che rivelano come nella nostra Regione, ad oltre due mesi dal lockdown, i beneficiari pagati siano stati appena 28.

Numeri crudi che, meglio di tante parole, spiegano le lentezze del sistema, indicando in quale punto, tra tante pastoie burocratiche, si intoppa. Con un risultato che sconforta e allo stesso tempo allarma, visto che dietro le cifre ci sono persone in carne e ossa e famiglie che in qualche caso sono rimaste senza reddito da settimane.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo