Chiara Appendino
News
“La priorità è tutelare i cittadini”

Blocco degli Euro 4, Appendino: “No a nuove deroghe, andiamo avanti”. E i commercianti protestano: “Affari in calo”

La sindaca di Torino non raccoglie l’appello dei negozianti: “Abbiamo già sospeso lo stop a Natale e Santo Stefano”

Nessun passo indietro, nessuna nuova deroga. Chiara Appendino risponde all’appello dei commercianti, che hanno invocato uno strappo al blocco della circolazione per i veicoli diesel Euro 4 nei giorni dello shopping natalizio.

Per la sindaca di Torino “il protocollo è noto, il problema dello smog pure. Abbiamo fatto una deroga per Natale e Santo Stefano, ma negli altri giorni rispettiamo le misure previste”.

“Il nostro obiettivo – prosegue Appendino durante l’inaugurazione di una mostra nel grattacielo di Intesa Sanpaolo – è tutelare la salute pubblica. Per di più, è la prima volta che i comuni si coordinano, a livello di Città metropolitana, per far fronte al problema. Andiamo avanti”.

LA PROTESTA DEI COMMERCIANTI.

I blocchi antismog stanno danneggiando il commercio. A sostenerlo è il presidente di Confesercenti, Giancarlo Banchieri: “Gli affari commerciali hanno subito un calo del 20-30%. Con sovrano disprezzo di imprese e cittadini,  i sindaci non hanno ritenuto di accogliere il nostro ragionevolissimo appello a una deroga al blocco della circolazione per non ostacolare gli acquisti”.

Banchieri rincara la dose: “Evidentemente ritengono che chi non può usare l’auto abbia l’alternativa dei mezzi pubblici. E allora invito la sindaca Appendino o qualunque altro suo collega sindaco che accetti a fare gli acquisti di Natale con me usando bus, tram o metropolitana. Sono curioso di vedere come i nostri amministratori sapranno destreggiarsi, magari con un cesto natalizio di una decina di chili o con le provviste per il pranzo di Natale. Un tuffo nella realtà di tutti i giorni farebbe loro un gran bene”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo