Blanco
Spettacolo
COLLISIONI

Blanco, ecco perché tu ci fai impazzire

Sarà lui ad aprire questa sera il festival e, ovviamente, si tratta dell’ennesimo sold out. Alba si prepara al bagno di folla dei fan che sicuramente arriveranno già dal mattino

Sono passati esattamente due mesi da quando i torinesi lo vedevano scorrazzare in monopattino al Valentino e per le vie del centro mentre attendeva di esibirsi con Mahmood alla finale dell’Eurovision Song Contest del PalaOlimpico. Ma per lui, per Blanco, le cose non sono cambiate. Anzi. Continuano i sold out del Blu Celeste Tour iniziati a primavera e questa sera, l’ennesimo tutto esaurito avrà il compito di aprire il festival Collisioni di Alba nell’unica tappa piemontese. Prima di Blanco si esibirà Gianmaria.

Impossibile trovare un biglietto, nonostante le continue richieste da parte dei fan sempre più numerosi a fronte dei record e dei riconoscimenti che a pioggia si moltiplicano su Blanco. Su quel “pischello”, come lo ha definito Achille Lauro, classe 2003, che nei giorni in scorsi, in coppia con Mahmood, ha superato grazie a “Brividi” 100 milioni di riproduzioni su Spotify. Un’impresa che gli era riuscita già in passato con “Mi fai impazzire”, “Notti in bianco”, “La canzone nostra”, così come era riuscita all’amico Mahmood che con “Soldi” arrivò persino a oltre 200 milioni di riproduzioni, roba da Maneskin.

Roba da Blanco, per il quale Alba è già in fermento. In programma oggi anche un soundcheck di cui gli organizzatori non vogliono fare trapelare i particolari per evitate che la piccola cittadina delle Langhe venga presa d’assalto già dal mattino. Ma c’è da giurarci che accadrà, i fan non resistono alla Blancomania, lo hanno dimostrato in lungo e in largo per l’Italia e, persino, a Milano lo scorso 6 luglio quando Blanco si è esibito a San Siro ospite di Salmo. Quale modo migliore, quindi, se non lui per aprire Collisioni che finalmente torna senza nessun tipo di restrizioni e «con l’augurio, dopo l’esperienza dello scorso anno, che questo concerto e l’estate possano rappresentare per il mondo giovanile l’agognato ritorno a una piena normalità», commentano gli organizzatori.

Il concerto si presenta come uno spettacolo immersivo, l’allestimento, ideato da Fabio Novembre, attraverso il light design e i grandi schermi led wall che circondano il palco, accompagna l’esibizione di Blanco ricreandone l’immaginario visivo: dalla cameretta, luogo in cui l’artista ha iniziato a cimentarsi nella scrittura e dove tutto ha avuto inizio. In scaletta venti brani, i più amati del suo repertorio: da “Paraocchi”, a “Pornografia”, da “Notti in bianco”, a “Blu Celeste”, “Brividi”, “La canzone nostra” e “Notti in bianco”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo