Bivacco
News
CORSO TAZZOLI

Bivacco davanti al campo rom: è tornata l’emergenza zingari

Il piazzale trasformato in un accampamento. Allarme nel quartiere

Prima un paio di veicoli. Poi tre, quattro, cinque. Ed ecco che in breve tempo il piazzale di corso Tazzoli è diventato un accampamento. Famiglie di zingari con i bambini bivaccano nell’area indisturbati. I ragazzini giocano a pallone, i genitori scaricano immondizia dai camper. Tant’è che l’area si è tramutata in una discarica e la gente che prima portava i cani a spasso o faceva una passeggiata, adesso gira al largo. I residenti si sono visti arrivare in massa i camper da Natale in poi.

«Arrivano dai campi di Torino Nord», è l’accusa mossa dagli abitanti dei palazzi. Difficile certificarlo, anche se l’occupazione del piazzale di Mirafiori si è verificata proprio nei giorni successivi allo sgombero deciso dal Comune in via Germagnano. Il guaio, purtroppo, è che gli zingari hanno anche preso possesso di un alloggio popolare, in via Scarsellini 12.

Occupazione di cui in corso Dante sono a conoscenza, anche perché già anni addietro una famiglia di rom era entrata illegalmente negli alloggi del complesso. Del resto, in città il fenomeno è in crescita. Le occupazioni accertate da Atc aTorino sono 67 e il nuovo presidente Bolla ha scritto al prefetto chiedendo un incontro per fare il punto della situazione e definire eventuali contromisure. Proprio l’altro giorno, la municipale è intervenuta per monitorare la situazione nel piazzale, che dal punto di vista igienico sta peggiorando.

E non bisogna dimenticare che proprio in quell’area di corso Tazzoli, in autunno, si erano già trasferite un paio di roulotte sfrattate dal giardino Ferruccio Novo di Santa Rita. Il caso degli ingressi illegali nelle popolari scuote la politica. Per l’assessore regionale Ricca, la situazione è «inaccettabile e il fenomeno va fermato assolutamente. Chiediamo un incontro col prefetto affinché si intervenga il prima possibile».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo