E' successo a Bra, nel Cuneese, martedì scorso. Oggi il decesso nell'ospedale Regina Margherita di Torino

Bimbo di 21 mesi “cade” nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Il piccolo era stato trovato a faccia in giù, incosciente, nell'acqua. Fin dal primo momento le sue condizioni erano apparse gravissime ai soccorritori

(foto depositphotos)

Non c’è stato nulla da fare. Il bimbo di 21 mesi originario di Bra (Cuneo), che la sera del 7 luglio scorso era stato ricoverato d’urgenza in arresto cardiaco, dopo essere stato trovato a faccia in giù, incosciente, in una piscina gonfiabile nel giardino di casa, è morto oggi in un lettino dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino.

TRASPORTATO IN ELISOCCORSO
Il bimbo era stato trasportato con l’elisoccorso nel capoluogo piemontese intorno alle 22.30 di martedì scorso. In condizione gravissime, era stato ricoverato nel reparto rianimazione del nosocomio torinese.

SOCCORSO IN CONDIZIONI DISPERATE
Fin dal primo momento le sue condizioni di salute erano apparse disperate. I medici hanno fatto di tutto per strapparlo alla morte, ma purtroppo, oggi, è arrivato il tragico epilogo. Secondo le prime informazioni, i genitori del piccolo avrebbero dato il consenso alla donazione degli organi.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single