Cronaca
Soccorsa mentre era in treno con i genitori

Bimba di 5 anni muore in ospedale per sospetta denutrizione, la procura di Novara apre un’inchiesta

La piccola era giunta in gravi condizioni al pronto soccorso del nosocomio “Maggiore” dove poi è deceduta per crisi cardiaca. Il padre e la madre sono scomparsi

Sarà la procura di Novara a far luce sulla morte di una bimba di 5 anni di origini marocchine deceduta nei giorni scorsi, sembra, per un caso di sospetta denutrizione, in un lettino dell’ospedale “Maggiore della Carità” della cittadina piemontese. La piccola era stata portata al pronto soccorso dai genitori dopo che si era sentita male mentre viaggiava in treno con loro. La famiglia, che a quanto pare, risulterebbe vivere a Bergamo, sarebbe stata solo di passaggio in Piemonte. E dunque avrebbe deciso di fermarsi a Novara solo perché si era resa conto che la figlia non stava bene.

I GENITORI DELLA PICCOLA NON SONO PIU’ TORNATI A NOVARA
Il padre e la madre della bimba, sulla scorta dei primi accertamenti eseguiti dalle forze dell’ordine, sembrerebbero essere sprovvisti di regolare permesso di soggiorno. E dopo il decesso della bambina, non hanno più fatto ritorno nella cittadina piemontese. Gli stessi medici dell’ospedale di Novara non sono più riusciti a mettersi in contatto con loro. Semplicemente i due sembrano essere spariti.

INDAGINE AVVIATA DOPO SEGNALAZIONE DELL’OSPEDALE
A segnalare il decesso agli inquirenti, avviando, in tal modo, le indagini, è stata una segnalazione dei sanitari del nosocomio novarese dove la bambina è arrivata in gravi condizioni e dove le sarebbero stati riscontrati sintomi di disidratazione e malnutrizione. La piccola fu ricoverata in “codice rosso”, con un quadro clinico definito “precario e già gravemente compromesso” dai medici del “Maggiore”. Trasferita in terapia intensiva, la situazione era degenerata nel giro di poche ore fino al sopraggiungere della morte dovuta ad una crisi cardiaca.

AUTOPSIA CHIARIRA’ CAUSE DEL DECESSO
Mercoledì, intanto, è stata eseguita l’autopsia sul corpicino della piccola e ora si attendono i risultati dell’esame autoptico per stabilire l’esatta causa della morte. Un attimo dopo toccherà agli inquirenti mettersi al lavoro per accertare, nel caso in cui fosse confermata l’ipotesi della “malnutrizione”, per quale motivo la bambina sia stata lasciata praticamente morire di fame e di stenti. Al momento, infatti, sarebbero escluse malattie infettive.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo