Aurora
News
CIRCOSCRIZIONE 7

Bici rubate e finestre spaccate: «Mandate via gli spacciatori»

Ancora problemi di sicurezza nelle case popolari di largo Cigna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

L’androne del palazzo sembra crocevia di numerosi problemi: c’è il portone rotto (ma è così da anni) e un cartello che avvisa della presenza degli spacciatori. Se il buongiorno si vede dal mattino, al civico 72 di largo Cigna le criticità sembrano essere una costante. Lo confermano gli inquilini, i diretti interessati, che segnalano un continuo via vai sospetto tra le cantine e le soffitte. Andando per gradi, nei seminterrati nonostante la chiusura imposta da Atc a seguito di un incendio permane il problema dei drogati. Per terra si trovano involucri di plastica «perché qui – racconta un residente -, vengono soprattutto di notte».

Non va meglio neanche lungo le scale che conducono agli altri piani del palazzo. Tra il secondo e il terzo piano spunta un vetro rotto. «Lanciato contro la porta di qualcuno che non voleva pagare la droga» spiegano i disabili del palazzo che più volte si sono rivolti all’Agenzia e alle forze dell’ordine chiedendo provvedimenti. Il giro di perlustrazione termina con una bici del bike sharing, rubata e colorata di blu.

Per garantire la sicurezza degli abitanti Atc, di concerto con le forze dell’ordine, ha provveduto a un intervento di pulizia del corridoio delle cantine, portando via materassi e masserizie abbandonati, e ha deciso di limitare l’accesso alle cantine. Lo stabile purtroppo è ancora oggetto di frequenti vandalismi che hanno costretto Atc a ripetute riparazioni della serratura del portoncino di ingresso nel corso degli anni. «Questo – spiegano -, verrà naturalmente nuovamente riparato nelle prossime settimane, così come il vetro danneggiato. L’invito naturalmente per i residenti è quello di denunciare sempre questi episodi alle autorità competenti».

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo