cristo è la risposta
News
CORSO TRAIANO

Bibbia e musica sotto il tendone: è la “missione” degli evangelici

A Torino il progetto itinerante della onlus “Cristo è la Risposta”

A Torino l’ultima volta c’erano stati nell’84, alle Vallette. «Quartiere difficile, ma ci trattarono benissimo». Sono tornati ora, dopo 35 anni, piantando le tende in corso Traiano. Sui container c’è scritto a caratteri cubitali “Cristo è la Risposta”, che poi è anche il nome della onlus. Qualche domanda, a dire il vero, se l’erano fatta i residenti, tra il serio e il faceto, vedendosi arrivare il carrozzone nei giardini sotto casa.

«Siamo un gruppo di evangelizzazione – spiega Giovanni Cappello, uno dei membri – che in maniera volontaria cerca di raggiungere, con il Vangelo, la gente comune». Chiesa evangelica, realtà in grande espansione in Italia negli ultimi anni, specie nelle periferie delle grandi città. Roma, Napoli, Torino appunto. Un boom a cui hanno contribuito anche i calciatori di Serie A. Kakà in primis, appartenente ai cosiddetti “Atleti di Cristo” insieme a un nutrito gruppo di altri giocatori famosi, tra cui l’italiano Nicola Legrottaglie. «Che ci veniva spesso a trovare quando giocava nella Juve», racconta Cappello.

In corso Traiano il carrozzone evangelico è arrivato il 30 agosto e resterà fino al 15 settembre. Il clou è alla sera, a partire dalle 20. Musica, riflessioni sulla Bibbia, testimonianze. I volontari precisano. «Non siamo venuti ad aprire nuove sale di culto, ma a riempire quelle già esistenti. E raccontiamo esperienze autentiche di vita vissuta». Giovanni Cappello, ad esempio, era di buona famiglia e aveva il posto fisso, oggi chimera per molti. «L’ho lasciato, perché sentivo che mi mancava qualcosa».

Ma c’è anche chi qui è arrivato dopo brutte esperienze. Come Roberto, 22enne di origini ecuadoregne. Figlio di una ragazza-madre, la sua vita stava prendendo una brutta piega a causa di frequentazioni poco raccomandabili. «Quando occorre – prosegue Cappello – diventiamo anche centro di accoglienza, ospitando persone in difficoltà e non di rado questi ospiti “temporanei” si integrano nell’opera, aiutando altri a uscire da situazioni simili alle loro».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo