Bernardeschi
Sport
VERSO RUSSIA 2018

Bernardeschi sulla Juve: “Io in panca? Non è un dramma. E non temo di perdere il Mondiale”

L’attaccante bianconero ha parlato dal ritiro di Coverciano in vista della delicatissima sfida dell’Italia contro la Macedonia

Federico Bernardeschi ha parlato dal ritiro di Coverciano in vista della delicatissima sfida dell’Italia contro la Macedonia. Protagonista assoluto del mercato estivo per via delle proteste dei tifosi della Fiorentina, l’attaccante della Juventus non si è mostrato per niente infastidito dal poco spazio trovato finora alla corte di Max Allegri: “La panchina? Non è un dramma, anzi mi ha fatto crescere. Del resto, sono arrivato in uno dei club più importanti d’Europa. E’ giusto che ci sia stato un periodo apprendistato, perché sono alla Juve da un mese e mezzo e non da cinque anni. Devo dimostrare che posso essere un titolare alla Juventus. Avverto la fiducia dell’allenatore”.

SULLA FIORENTINA.

“Ho scelto di cambiare” ha spiegato. “La riconoscenza verso la Fiorentina ci sarà sempre, mi hanno cresciuto ed è anche grazie a loro che sono arrivato a questi livelli. Se un giorno mi capitasse di dover calciare un rigore contro la Fiorentina? Lo tirerei perché faccio parte di un’altra squadra e di un’altra società”.

SULL’ITALIA E IL MONDIALE.

Mette le cose in chiaro, Berna. “Non temo di perdere il Mondiale. Ma devo dare risposte quando vengo chiamato in casa. Mister Ventura mi ha sempre dimostrato la sua fiducia e sono tanti anni che faccio parte di questo gruppo”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo