famiglia_ferrara_torino
Cronaca
Riccardo ha confessato il massacro dei genitori

BELVE A 16 ANNI. Il patto per l’omicidio: «Se uccidiamo i miei ti regalo mille euro»

«Se mi aiuti a uccidere i miei genitori io ti do mille euro, ottanta di anticipo». Una promessa, un patto di sangue, quello stipulato tra Riccardo Vincelli, 16 anni e il suo amico Manuel Sartori (Mawe, per tutti), di un anno più grande.
IL PATTO DI SANGUE
Come Riccardo potesse disporre di quella cifra, Mawe, che ha riferito i contenuti dell’’accordo, non lo ha detto. Questo aspetto della vicenda che ha visto un ragazzo massacrare padre e madre a colpi di accetta non è, secondo gli inquirenti, solo un dettaglio della macabra esecuzione. Verosimilmente potrebbe completare il movente, la spinta ad ammazzare non solo perché i genitori, la madre in particolare, rimproveravano il sedicenne a causa di un basso profitto scolastico. Riccardo, dopo aver confessato il delitto nel corso di un
drammatico interrogatorio che si è protratto pe quasi tutta la notte, avrebbe taciuto sul perché, limitandosi a ricordare i rimproveri per i brutti voti.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo