Crollo
News
PROVINCIA Pericoli in più circostanze

Bastano tre giorni di pioggia: scuole e asili cadono a pezzi

Crollano controsoffitti negli istituti di Collegno, Lanzo e Venaria

Collegno, Lanzo e Venaria, tre città che in queste ore hanno un comune denominatore: scuole con problemi legate alle infiltrazioni d’acqua. E se al liceo “Curie”, dove giovedì notte è caduto un pannello del contro soffitto, gli studenti hanno protestato chiedendo maggiore sicurezza nella scuola presente all’interno del parco Generale Dalla Chiesa, a Lanzo è diventato virale il video al rallentatore che fa vedere il crollo di un altro pannello del controsoffitto all’interno di una classe dell’Istituto “Federico Albert”. Anche in questo caso, nessuno studente era all’interno della classe: l’Albert è un istituto alberghiero e allo stesso tempo liceo linguistico. La caduta del pannello, che si è sbriciolato a terra, è stata causata da infiltrazioni d’acqua, quasi certamente legate agli ultimi giorni di maltempo.

A Venaria il problema più grave, in quanto la scuola materna “Gallo Praile” di via Pretegiani verrà chiusa a tempo indeterminato a partire dal prossimo 11 novembre. La decisione è stata presa nella giornata di ieri da parte del sub commissario Gianfranco Parente dopo un sopralluogo effettuato assieme ai dirigenti e funzionari comunale, al dirigente scolastico Ugo Mander e a una rappresentanza di genitori. Gli stessi che, da qualche giorno, avevano palesato gravi problemi nella stessa materna: infiltrazioni, impermeabilizzazioni, problemi strutturali, caldaia rotta. Problemi che si protraggono praticamente dalla sua apertura, datata gennaio 2011. E così, dopo sopralluoghi e riunioni, ecco la decisione per permettere di realizzare definitivamente i lavori di manutenzione alla copertura del tetto, necessari per eliminare le infiltrazioni più volte segnalate, nonché il ripristino delle parti danneggiate.

A partire dall’11 novembre, i genitori potranno accompagnare i bambini della scuola materna nelle scuole “De Amicis” di piazza Vittorio Veneto e “Boccaccio” di via Boccaccio: a breve, le famiglie riceveranno tutti i ragguagli del caso. Nel frattempo, sono stati predisposti alcuni interventi urgenti per assicurare la fruibilità della “Gallo Praile” fino alla data di chiusura. Lunedì 28, verranno eseguiti i lavori per il ripristino della caldaia e, nella stessa giornata, i bambini del nido “Collodi” di via Pretegiani verranno trasferiti al nido “Banzi” di via Aldo Picco 32 per la classe dei lattanti, e al nido “Andersen” di via Buozzi 13, per gli altri bambini.

Sulla vicenda Maurizio Marrone (FdI) ribadisce come «entro il 2019 nascerà un fondo per interventi di emergenza sull’edilizia scolastica», mentre il leghista Alessandro Benvenuto, ha presentato una interrogazione sui recenti crolli, che sarà discussa in uno dei prossimi question time per sollecitare il più in fretta possibile un provvedimento e investimenti sull’edilizia scolastica.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo