Ivana Tikvic sul parquet, priva di sensi, subito dopo il colpo subìto dall'avversaria
Sport
La croata colpita da un presunto pugno dalla ragusa Hamby sarà sottoposta a visita neurologica

BASKET FEMMINILE. Torino, dramma Tikvic: “Non è idonea a tornare in campo”

Per lo staff medico della Fixi Piramis non ha le condizioni psico-fisiche per riprendere l’attività sportiva

Non arrivano buone notizie dall’infermeria per la Fixi Piramis Torino. Ivana Tikvic non è stata infatti ritenuta idonea a rientrare in campo e per questo sarà sottoposta a visita neurologica dopo il suo rientro dalla Croazia.

La giocatrice, attualmente miglior realizzatrice della squadra, aveva battuto la testa a terra dopo un (presunto) pugno subito da Dearica Hamby, durante il match contro Ragusa.

L’americana era stata prima sanzionata con tre mesi di squalifica, salvo poi essere tramutata in quattro giornate di stop a causa del ricorso.

Questo il comunicato diramato da Torino. “Nonostante il riposo pressoché assoluto osservato finora, in considerazione del perdurare di una invalidante spossatezza e di una forte cefalea con cervicalgia, la giocatrice Ivana Tikvic non presenta attualmente le condizioni psico-fisiche idonee a riprendere l’attività sportiva – si legge nel bollettino firmato dal dottor Daniele Mozzone, medico sociale della Pallacanestro Torino – Verrà sottoposta a visita neurologica di controllo al suo rientro dalla Croazia, a inizio gennaio, per concordare il successivo iter terapeutico e riabilitativo”. Tutto il sodalizio biancostellato, fa sapere nel comunicato, “continua ad esprimere grande preoccupazione, in quanto le conseguenze del grave danno subito da Tikvic influiscono ed influiranno pesantemente sul prosieguo della stagione della società, costretta a rinunciare alla sua miglior realizzatrice in questa delicatissima fase del campionato”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo