Marco Belinelli
Sport
Evitato lo “scoglio” Slovenia

BASKET. Europei, l’Italia soffre ma supera la Georgia. Agli ottavi c’è la Finlandia

Gli azzurri vincono una gara sofferta per 69-71, salvati da una “stoppatona” di Datome a due secondi dalla fine

L’Italbasket torna alla vittoria. Contro la Georgia di Zaza Pachulia, il 33enne pivot dei Golden State Warriors, il team di coach Messina incassa il terzo successo agli Europei in corso a Tel Aviv, in Israele. Gli azzurri vincono una gara sofferta per 69-71, salvati da una “stoppatona” di Datome a due secondi dalla fine, dopo essere stati avanti anche di +19 punti.

EVITATA LA SLOVENIA, AGLI OTTAVI C’E’ LA FINLANDIA
Vittoria fondamentale per gli azzurri, che già qualificati prima di questa gara, sono riusciti ad evitare la Slovenia agli ottavi e sfidare invece la Finlandia, che è in crescita ma decisamente più alla portata della Nazionale. Match dai due volti per l’Italia che nel primo quarto è avanti addirittura sul 27-10 ma nel terzo quarto un terribile parziale di 20-3, riapre tutti i giochi, fino a 2″ dalla fine quando Datome regala con una stoppata il successo all’Italia. Marco Belinelli miglior marcatore azzurro con 15 punti, uno in più di Datome. Alla Georgia invece non bastano i 29 punti di Dixon e i 12 di Shenghelia 12.

Il tabellino
ITALIA-GEORGIA 71-69
ITALIA: Hackett 7, Belinelli 15, Aradori 12, Filloy 9, Biligha 4, Melli 6, Cusin 2, Cinciarini ne, Abass ne, Baldi Rossi 2, Burns ne, Datome 14. Allenatore: Messina.
GEORGIA: Dixon 29, Gamqrelidze ne, Boisa ne, Pachulia 9, Tsintsadze, Shermadini 11, Sanadze 5, Markoishvili 3, Berishvili, Shengelia 12, Bitadze ne, Londaridze ne. Allenatore: Zouros.
ARBITRI: Vazquez (Pur), Maricic (Srb), Vojinovic (Mne).
NOTE: parziali 27-10, 38-30, 58-47. Tiri da due: Italia 17/32, Georgia 18/34, Tiri da tre: Ita 10/30, Geo7/27. Tiri liberi: Ita 7/16, Geo 12/16. Rimbalzi: Ita 33, Geo 40. Assist: Ita 20, Geo 10. Tecnico a coach Zouros (5:00) e a Pachulia (12:00), antisportivo a Shengelia (25:00) e Pachulia (33:50).

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo