Dejan Kulusevski
Sport
PRIMO GIORNO ALLA JUVE

Basket, chewing gum e la sorella calciatrice. Il mondo di Kulusevski

Il 2 gennaio 2020 verrà ricordato il giorno dei calciatori svedesi. Da una parte Zlatan Ibrahimovic, tornato ieri pomeriggio al Milan e accolto come un eroe dai tifosi rossoneri. Dall’altra, in casa Juventus, le visite mediche di Dejan Kulusevski, al suo primo giorno in bianconero con le visite mediche di rito.

LA GIORNATA
L’attaccante classe 2000 si è presentato ieri mattina di buon ora all’ingresso del “J Medical” dove è stato sottoposto alle visite mediche di rito, visite durate quasi cinque ore. Ad accoglierlo alcuni tifosi bianconeri a caccia di un selfie o di un autografo. Per lui anche un coro intonato dal gruppo di supporter all’esterno della struttura. In attesa di vederlo all’opera il prossimo giugno. Sì, perché la Juve proverà a convincere l’Atalanta fino all’ultimo giorno di chiusura di calciomercato ma intanto da Parma non hanno nessuna intenzione di privarsi con sei mesi di anticipo del gioiellino svedese. Il calciatore si è limitato a dire: «Sono molto contento di essere qui», mentre a parlare è stato il suo agente, Stefano Sem, che ha parlato al sito Internet tuttojuve: «Juve? Dejan ne è molto contento – ha dichiarato -, lo è anche per come si sta sviluppando la stagione e per quello che sta facendo vedere in campo. Di più non posso dire. Per il momento lui pensa solo al presente. Infatti non vede l’ora di giocare la partita di lunedì contro l’Atalanta». Proprio quell’Atalanta che incasserà dalla Juventus 35 milioni di euro, più 9 milioni di euro di bonus. Al calciaotre 2.5 milioni di euro a stagione per 5 anni.

LE CURIOSITA’
Dejan Kulusevski è il nono calciatore svedese della storia della Juventus, dopo Rune Borgesson, Erik Palmer, Roger Magnusson, Kurt Hamrin, Andreas Isaksson, Zlatan Ibrahimovic, Albin Ekdal e Olof Mellberg. Quello dello svedese è l’acquisto invernale più dispendioso della storia della Juventus; battuto l’acquisto di Alessandro Matri dal Cagliari, che venne pagato 20.5 milioni (compreso il cartellino di Ariaudo), il 31 gennaio 2011. Con i suoi 44 milioni di euro è il centrocampista più caro della storia della Juve; superato l’acquisto di Pavel Nedved (75 miliardi di lire, al cambio 38,5 milioni di euro). Dejan, inoltre, parla già fluentemente 5 lingue: svedese, macedone, italiano, tedesco e inglese. Legatissimo alla sorella calciatrice Sandra, il talento svedese adora masticare il chewing gum che tiene in bocca anche quando gioca. Da piccolo adorava Ronaldinho, ma ora il suo idolo è Hazard, giocatore che Sarri conosce benissimo. “Kulu” ama il basket Nba e i suoi amatissimi Lakers quest’anno lo stanno ripagando dopo anni di delusioni. Dejan è riuscito anche a diplomarsi a distanza.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo