Baselli
Sport
QUI TORO

Baselli, il pescatore che piace al Napoli

Il centrocampista: “Sogno un futuro nel calcio”

Una buona parte di spogliatoio granata ama la pesca. Ora sono rimasti soltanto Daniele Baselli, Simone Verdi e Andrea Belotti, fino a poco tempo fa c’erano anche Mirko Valdifiori e Mattia Aramu. «È uno dei miei sport preferiti insieme al basket» ha raccontato il centrocampista ex Atalanta. Una passione che condivide con il Gallo, una delle cose che faranno insieme appena terminerà questo periodo di emergenza sanitaria.

E poi ci sono i tatuaggi, tanti da averne quasi perso il conto, ma alcuni sono un po’ più speciali perché «ricordano la gioia più grande della mia vita»: un cuore con scritto “Bianca” proprio in mezzo al petto, dedicato alla secondogenita, e una matrioska con due donne, simboli della compagna Alice e della prima figlia Natalie. «Amo le scaloppine al limone, ammiro Roberto Baggio e Lebron James, la mia città preferita è Dubai» ha continuato a svelare i propri segreti Baselli durante l’appuntamento con “Quello che non tutti sanno di…”.

La partita speciale? «È Toro-Fiorentina del 2015» la confessione del centrocampista: vittoria dei granata per 3-1, ma soprattutto esordio con gol al Grande Torino per il classe ’92. In futuro si vede ancora nel mondo del calcio: «Mi piacerebbe diventare una persona con un ruolo importante in questo ambiente», ha aggiunto Baselli. Nel futuro calcistico, invece, c’è sempre l’ombra di Gennaro Gattuso.

GATTUSO STREGATO

Non starà disputando una stagione da ricordare, tra qualche acciacco di troppo e ancora zero reti segnate, ma le pretendenti per il ventottenne di Manerbio non mancano. Un suo grande estimatore continua ad osservarlo attentamente: è Gattuso, il quale lo aveva inserito nella lista della spesa già quando allenava il Milan. È uno dei rinforzi chiesti al ds Giuntoli, ma su Baselli non ci sono soltanto i partenopei. Lazio e Fiorentina lo hanno messo nel mirino da tempo, dall’Inghilterra rimbalzano voci sull’Everton di Carlo Ancelotti interessato al centrocampista. Il presidente Urbano Cairo, però, ha dalla sua un rinnovo di contratto avvenuto non troppo tempo fa: era il luglio del 2017, Baselli e il club di via Arcivescovado trovarono l’accordo per il prolungamento fino al 2022.

Ora stanno cominciando i primi contatti per un matrimonio ancora più lungo, anche se l’emergenza coronavirus non permette grosse accelerate. E anche le sirene del mercato suoneranno in estate: a cominciare da Gattuso, sono tanti quelli che vorrebbero Baselli.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo