Frigo1
Cronaca
In via Giaveno

Barriera Milano, tre arresti con un solo blitz: droga nascosta nel frigo

Stupefacente occultato nei contenitori del succo di frutta: preso pure uno spacciatore che rientrava a casa

Negli  scorsi giorni personale del commissariato Barriera Milano ha effettuato una perquisizione domiciliare in un appartamento di via Giaveno, ove vi era fondato motivo di ritenere che fossero presenti delle persone dedite al traffico di sostanza stupefacente. Unitamente ai poliziotti del commissariato Madonna di Campagna giunti in ausilio, gli agenti hanno fatto accesso nell’appartamento sospetto, al cui interno erano presenti un 35enne gambiano e un maliano di 32 anni, oltre a due ospiti stranieri risultati estranei ai fatti.

All’interno del frigorifero, nella disponibilità dei due amici, gli agenti hanno rinvenuto circa 120 grammi  di marijuana: la sostanza era stata suddivisa in 19 involucri e occultata all’interno di due contenitori tetrapak, privi di liquido, di quelli usati per contenere succhi di frutta. Inoltre, era presente materiale vario utile al confezionamento delle dosi. Per i due coinquilini, uno dei quali irregolare sul territorio nazionale, è scattato l’arresto.

Nel contesto, i poliziotti hanno notato un cittadino nigeriano, anch’egli residente nel palazzo, che alla vista delle divise ha assunto un atteggiamento sospetto tentando di fare rientro in casa. I poliziotti lo hanno fermato e lo hanno visto stringere a pugno la mano sinistra. Alla richiesta di aprire la mano, l’uomo, 29enne, seppur riluttante, ha mostrato cosa celava: ben 33 frammenti di crack. Anche per lui sono scattate le manette.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo