Polizia (foto depositphotos)
Cronaca
Il blitz

Barriera Milano, controlli della polizia: un arresto e due denunce

Nel corso dell’intervento straordinario degli agenti sono state identificate complessivamente 49 persone

Giovedì pomeriggio è stato effettuato un controllo straordinario del territorio dalla polizia nell’area di competenza del Commissariato Barriera di Milano. L’attività ha interessato l’ex Manifattura tabacchi, il parco Sempione, i giardini di via Montanaro, l’area di largo Giulio Cesare e via Scarlatti nonché le sponde del fiume Stura in Lungo Stura Lazio e corso Giulio Cesare.

Sono state identificate complessivamente 49 persone, quattro di queste sono state accompagnate presso gli uffici di polizia perché prive di documenti, tre invece avevano a loro carico un avviso orale del Questore. I controlli sono stati coadiuvati dal Reparto Prevenzione Crimine, dal Reparto Mobile e dalle Unità Cinofile.

All’interno dei Giardini adiacenti la via Montanaro è stato identificato un cittadino romeno di 32 anni, l’uomo aveva a suo carico ben due notifiche di rintraccio, una riguardante un Ordine di Carcerazione e l’altra inerente un provvedimento prefettizio di revoca di validità della patente di guida (patente già ritirata per la verifica dei requisiti psicofisici per la guida). Il 32enne dovrà espiare la pena della reclusione di un anno per guida sotto l’influenza dell’alcol e provvedere al pagamento di un’ammenda di 4mila euro.

All’interno del parco Sempione un 34enne ghanese è stato trovato in possesso di un taglierino e pertanto è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Invece, a seguito di una perquisizione domiciliare in via Stradella è stato invece rinvenuto un passaporto italiano provento di furto. Il documento era custodito all’interno della valigia di un 25enne senegalese. Il ragazzo è stato denunciato per ricettazione.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo