dehors
News
L’INTERVISTA. Parla il sindaco di Giaveno, Carlo Giacone

«I bar chiudano prima» ma dehors più grandi. Addio “Notti bianche”

La città punta al turismo anche senza eventi. Ma si sta progettando un cinema all’aper to

Se Carlo Giacone, sindaco di Giaveno, ha dato l’opportunità ai ristoratori di ampliare di 20 metri quadri i loro dehors per posizionare qualche tavolino in più, ha anche firmato una ordinanza in cui riduce di un’ora l’apertura, dalla domenica al giovedì, dei locali: «È un segnale per fare capire a tutti che bisogna ridurre al minimo i rischi. Adesso che la fase 2 è in vigore, tante persone e giovani si sono riversati in massa di sera per le strade, tornando a respirare un po’ di movida. Anche se si parla sempre di una cittadina di 17mila abitanti, sono state diverse le situazioni spiacevoli. Come persone senza mascherina o giovani che bevono alcolici nei parchi o che creano assembramenti. Ecco, queste situazioni non mi piacciono. Ed è anche per questo motivo che ho ridotto di un’ora l’attività dei distributori automatici, dalla domenica al giovedì. Io ero uno di quelli che voleva rendere obbligatoria la mascherina nei parchi e in centro. Dalla prefettura mi dissero di no. Per fortuna Cirio l’ha resa obbligatoria per questo week-end lungo…».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo