BandieraArancione
Economia
IL FATTO

Bandiere arancioni a 6 Comuni per aiutare il nostro turismo

Il Touring Club premia Avigliana, Usseglio, Usseaux, Fenestrelle, Agliè e Susa

Da qualche giorno una bandiera arancione sventola su sei municipi della provincia di Torino. È quella del Touring Club Italiano, simbolo di accoglienza nel rispetto dell’ambiente e della comunità ospitante. Un riconoscimento difficile da ottenere: su oltre 3.200 candidature analizzate in 23 anni, solo l’8% ha ottenuto il riconoscimento. In provincia di Torino, l’onore è toccato a Avigliana, Usseglio, Usseaux, Fenestrelle, Agliè e Susa, una delle 11 località in tutta Italia ad ottenere la bandiera arancione per la prima volta quest’anno.

La scelta del Touring Club viene effettuata sulla base di un’analisi basata su oltre 250 parametri ed è la certificazione che le località selezionate garantiscono ai turisti «tranquillità, vita all’aria aperta, cibo genuino, vacanza all’insegna del benessere e dell’autenticità» e che «sapranno conquistare con le loro caratteristiche ed eccellenze». Un riconoscimento morale ma non solo: «La bandiera arancione – spiegano dal Touring Club – porta benefici reali e tangibili: in media, più 45% di arrivi e più 83% di strutture ricettive dall’anno di assegnazione».

Ecco quindi spiegata la soddisfazione di chi ce l’ha fatta, come Avigliana. «Dal 2007 la Città di Avigliana – commenta il sindaco Andrea Archinà – riceve la Bandiera arancione. In questi 14 anni abbiamo continuato a lavorare affinché Avigliana potesse progressivamente migliorare i servizi rivolti ai turisti e quindi assicurare elevati standard di qualità. Questo riconoscimento rappresenta quindi per noi uno stimolo continuo a migliorare e i dati del nostro turismo ci confermano che la strada è quella giusta. Sempre più persone scelgono, infatti, Avigliana per un periodo di tempo più lungo rispetto al passato, anche come punto di partenza per visitare il territorio circostante o la stessa Torino».

Comprensibile soddisfazione anche a Susa, per la prima volta insignita del riconoscimento: «È stato un progetto vincente e il processo di selezione è stato lungo e laborioso – spiega il vicesindaco Giorgio Montabone – Susa ha battuto oltre 2.300 Comuni candidati e visto premiare il forte impegno che stiamo mettendo su questi temi: dalla nuova cartellonistica turistica che abbiamo cominciato a installare all’organizza zione di eventi, dal rinnovo degli arredi pubblici e sensibilizzazione per la cura dei beni comuni al progetto di promozione. È un primo grande risultato, un tassello importante che mette Susa e la sua Valle nelle condizioni per fare un salto di qualità turistica. La Bandiera arancione porterà benefici alla promozione nel nostro territorio perché il Touring Club è un gruppo prestigioso e ora possiamo avere una marcia in più per l’offerta turistica».

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo