lucchetto
News
PARELLA

Banda del palanchino inarrestabile. Un altro colpo: siamo a quota venti

I delinquenti sembrano prendersi gioco dei residenti: bottino, meno di un euro

Nonostante i controlli serrati di polizia e carabinieri, non si fermano i colpi della “banda nel palanchino” che sta seminando sempre più il panico nel quartiere Parella. Anche se i residenti hanno già invocato “ronde” notturne, nella notte di mercoledì i ladri sono entrati come se nulla fosse nel negozio di parrucchieri “Gi&Gi Capelli” in via Salbertrand 81. «Hanno forzato la serratura, ma si sono portati via soltanto monetine da un centesimo trovate in un mobiletto» spiega la titolare Giuseppa Morana. Nulla da fare neanche questa volta per il riconoscimento per via dell’assenza di telecamere di sicurezza. Il negozio di via Salbertrand è il ventesimo a essere entrato nel mirino dei “rapinatori” che continuano ad aprire le serrande per rubare soltanto qualche monetina. Nel documento, realizzato dai comitato Torino Bcps e Parella Sud-Ovest per monitorare questo fenomeno difficile da spiegare, la lista di attività depredate intanto si allunga a vista d’occhio. E nel quartiere è partita una vera e propria caccia al ladro. Nel gruppo Facebook “Sei di Parella se…” sempre più abitanti vorrebbero organizzare “passeggiate di sicurezza” in orario notturno con l’intento di agevolare il pattugliamento della zona da parte delle forze dell’ordine. C’è anche chi ha trovato un possibile sospettato. «Una mattina i miei vicini di casa hanno visto un uomo nascondere un palanchino nel bidone dell’immondizia» racconta Jessica Marrongiello del negozio di alimentari in via Salbertran 62, vittima a sua volta di un furto una decina di giorni fa. All’interno del bar “Il piccolo ristoro” in via Carrera 149, angolo via Sostegno, è stato addirittura trovato il piedino di un ponteggio da cantiere. «L’han – no usato come leva per sollevare la serranda motorizzata» dice il titolare Sebastiano Ibba a cui non hanno però rubato nulla. «Hanno visto che non c’erano soldi e se ne sono andati via senza prendere altre cose». Sempre la scorsa domenica notte, i ladri sono entrati anche nel ristorante “Il Cavaliere” in via Mosso 8. «L’antifurto è scattato ed è subito arrivata la guardia giurata con la pistola in pugno senza però trovare nessuno» ricorda Andrea Carratello. Qui le telecamere di sicurezza c’erano, «ma non hanno ripreso i ladri» aggiunge il titolare che sta facendo revisionare l’impianto «nella speranza che si possano estrapolare almeno delle fotografie». Riccardo Levi

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo