Foto di repertorio (Depositphotos)
Buonanotte

Balla ciao

E niente: i roghi australiani sono dovuti al clima impazzito. Anche se nella vicinissima Nuova Zelanda non ce n’è uno. Anche se la polizia australiana ha arrestato 183 piromani confessi. La balla del clima impazzito è una trovata geniale degli ecotalebani, perché spiega ogni eccesso climatico, rassicurando l’uomo, che non ama i fenomeni d’incerta o ignota origine. Per ciò credemmo alla balla degli untori nelle pestilenze e li uccidemmo a migliaia, anche se non servì a mitigare gli effetti della peste. Era una spiegazione razionale, e ci bastava. Forniva un capro espiatorio sul quale vendicarci. La balla del clima impazzito per colpa umana è simile. Il trucco sta tutto in quel “colpa dell’uomo, che fa certe cose”. Brucia il carbone, il cattivaccio. Usa il petrolio. Deforesta. Cementifica. Usa gli Ogm. E allora vai! Contro tutte queste attività furbamente criminalizzate, contro questi “comportamenti untori”, si scatena la paranoia gretina. Ci sarebbe da riderci su, se questo inganno non movimentasse cifre folli. La green economy prospera, ed è riuscita a convincere gli stati complici a metterci le mani in tasca. A farci pagare tasse inutili. Ad appiedarci, come avviene in questi giorni. Ci vietano l’uso dell’auto a carburante fossile e la demonizzano per farci comprare quella elettrica, che inquina di più e non fa viaggi lunghi. Strillano contro la cementificazione, ma tacciono di fronte alle foreste di pale eoliche, alle sempre più estese superfici agricole (l’ultimo scempio paesaggistico è nella Sicilia interna) coperte da pannelli solari, che oltre ad essere di costoso smaltimento (e di resa incerta in quanto legati al meteo) sono orrendi a vedersi. Fermateli.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners