La foto postata su Instagram: Niang bacia il pancione di Emilie
Sport
PERSONAGGIO

Da “bad boy” a dolce papà. E ora Niang rivuole il Toro

L’ex Milan aspetta un figlio dalla sua compagna, Emilie Fiorelli. Il lieto evento è atteso in primavera

M’Baye Niang ha sempre avuto l’etichetta del bad boy, un po’ come Mario Balotelli. Colpa dei tanti episodi extracalcistici che lo hanno visto protagonista ai tempi del Milan, tra i tuffi pericolosissimi in piscina dai balconi e un incidente stradale che lo ha tenuto lontano dai campi per oltre due mesi. Ma oggi, a 22 anni (ne compirà 23 il prossimo 19 dicembre), prova a voltare pagina e a cambiare vita. Da oltre un anno fa coppia fissa con Emilie Fiorelli, di nazionalità francese e classe ’94 come lui. Si sono conosciuti a Marsiglia, è stato un colpo di fulmine tra le vie del centro: lei lavora da sempre in televisione, ha vinto il reality Secret Story nel 2015, una sorta di Grande Fratello francese. E adesso, i due sono in dolce attesa.

PRESTO PAPA’
La foto postata su Instagram dalla coppia non lascia spazio a dubbi: la Fiorelli è incinta, Niang diventerà presto papà. Il piccolo (o la piccola, perché per il momento il sesso rimane top secret) dovrebbe nascere la prossima primavera, tra marzo e aprile. “In attesa” ha scritto l’esterno offensivo del Toro a corredo nella foto in cui bacia il pancione della fidanzata. Un’altra bella conquista per l’ex rossonero, che al pass per il Mondiale di Russia con il suo Senegal strappato proprio nell’ultima pausa per le nazionali ha aggiunto la gioia più bella della vita. Ora gli manca il Toro: non è ancora riuscito ad esprimersi al meglio con la maglia granata, con il passaggio al 4-3-3 è anche stato relegato in panchina. «Da quando siamo fidanzati sto anche meglio in campo» aveva dichiarato Niang in una recente intervista a proposito della sua relazione con la Fiorelli. È arrivato il momento di dimostrarlo sotto la Mole.

«NON SOTTOVALUTIAMOLI»
Oltre al senegalese, Sinisa Mihajlovic ha potuto contare anche su Ljajic, rientrato dalle nazionali e aggregatosi regolarmente al resto del gruppo. Resta ancora acciaccato Barreca, che tenterà il recupero in extremis per la sfida contro il Chievo. Domenica, però, il posto da terzino dovrebbe essere occupato dal solito Ansaldi: «La concentrazione per la gara contro i gialloblù è massima – ha dichiarato l’argentino a Torino Channel – e non dobbiamo assolutamente sottovalutare l’avversario: il campionato italiano è difficilissimo, puoi vincere con la prima e perdere contro l’ultima». L’ex Inter è tornato anche sulla sua convocazione con la nazionale Argentina: «È stato bellissimo e ho preso un po’ di fiducia a giocare con grandi campioni – ha continuato Ansaldi – devo continuare a lavorare bene perché dall’Argentina guardano il nostro campionato con grande interesse. L’eliminazione dell’Italia? Per noi è un bene: è stata esclusa una grande nazionale». Oggi, infine, è in programma una nuova seduta tecnico-tattica a porte chiuse al Filadelfia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo