Fonte: Depositphotos
News
LA STORIA

Baby gang aggredisce e rapina gruppo di ragazzi pakistani: tre arresti

In manette due italiani ed un brasiliano (di 18 e 19 anni), ma ci sarebbero altri complici. Ha avuto la peggio un 25enne, sottratto della bici e ferito all’orbita destra

Hanno accerchiato e quindi aggredito tre ragazzi pakistani, rubando la bici ad uno di loro. Poi si sono dati alla fuga: protagonisti 6/7 giovanissimi, parte di una baby gang, sgominata sabato notte.

L’EPISODIO
E’ accaduto attorno all’01.45. Due agenti del Comm.to San Paolo, liberi dal servizio, hanno notato sopraggiungere da via Falcone due ragazzi appiedati di circa 20 anni che correvano in direzione di via Borsellino. Pochi metri dietro di loro vi è un terzo ragazzo, col volto tumefatto e una copiosa chiazza di sangue sul viso. I due poliziotti si fermano immediatamente, intuendo che stia succedendo qualcosa di grave, mentre i tre si sono intanto spostati nei giardinetti presenti in prossimità del terminal bus e qui l’aggressione nei confronti del giovane già ferito, di nazionalità pakistana, continua, e il giovane viene malmenato con calci e pugni.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI
Solo l’intervento dei due agenti di polizia, che mostrano la propria tessera di riconoscimento, porrà fine al pestaggio. Con l’ausilio di personale della Squadra Volante, che raccoglie anche le testimonianze degli amici della persona ferita, da lì a poco sopraggiunti, si ricostruiscono i fatti: un gruppo di ragazzi pakistani, di circa 25 anni, si trovava a chiacchierare nel parco di fronte al Palazzo di Giustizia (uno di essi era a bordo di bici) quando erano stati accerchiati da 6/7 ragazzi a loro sconosciuti. I tre amici pakistani erano stati picchiati e quello in possesso della bici rapinato del mezzo. La baby gang si era poi disciolta ma la vittima era riuscita a seguirne tre, fino all’intervento dei due poliziotti fuori servizio, che avevano posto fine alla violenta aggressione. Il venticinquenne ha riportato la lesione dell’orbita destra con una prognosi di 30 giorni. I tre soggetti fermati due italiani e un brasiliano, 18 anni e 19 anni, sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso e denunciati per lesioni personali aggravate.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo