Schermata 2017-09-18 alle 22.24.03
Cronaca
IL CASO

Azzardo, business da 6,4 miliardi. “Oltre 1.400 piemontesi in cura”

Via al piano da 6,8 milioni della Regione contro il gioco patologico

In attesa che entrino in vigore le nuove norme sulla distanza dei giochi elettronici e le sale per l’azzardo dai “luoghi sensibili”, parte in Piemonte il piano per la prevenzione e la cura delle patologie attraverso il potenziamento dei servizi sanitari dedicati alle dipendenze, la formazione di operatori e professionisti, l’avvio di campagne di informazione mirate.

A fronte di un “business” da 5,1 miliardi di euro – di cui il 60% spesi nei cosiddetti videopoker – e affari che si stimano in 1,3 miliardi via Internet, con circa 1.400 pazienti in cura presso i servizi dipendenze delle Asl, la Regione mette in campo 6,8 milioni di euro: a 3,7 milioni di euro messi a disposizione dal ministero della Salute si aggiungono 3,1 milioni già stanziati annualmente dalla Regione. Nel dettaglio, 2,1 milioni saranno impiegati per l’attività di prevenzione e 4,7 per la cura.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo