Auto in fiamme in corso Traiano a Torino: il fuoco si espande. Bruciate altre sette vetture. Danneggiati anche gli infissi di alcuni negozi.
News
Alta tensione questa mattina al Lingotto

Auto in fiamme in corso Traiano: l’incendio si espande. Bruciate otto vetture [FOTO E VIDEO]

Il rogo, sulle cui cause indagano le forze dell’ordine, ha danneggiato anche gli infissi di alcuni negozi. Non si esclude l’avaria al motore

Tensione, questa mattina, tra via San Pio VII e corso Traiano, nel quartiere Lingotto, a Torino, per un incendio che ha distrutto, complessivamente, otto auto. Tutto è successo intorno alle 9.30 quando, per ragioni ancora da accertare, una Fiat Panda parcheggiata in prossimità dell’incrocio con corso Traiano, all’altezza del civico 114, ha preso improvvisamente fuoco.

DANNEGGIATI ANCHE GLI INFISSI DEI NEGOZI
Il rogo, dal quale si è levata un’enorme colonna di fumo, si è ben presto esteso alle altre sette vetture in sosta lambendo e danneggiando anche gli infissi di un palazzo e quelli dei negozi nelle vicinanze.

A FUOCO QUATTRO ALBERI
A fuoco anche quattro alberi: due sono stati già rimossi, mentre i tecnici dei vigili del fuoco, giunti rapidamente sul posto insieme con la polizia municipale del IX Comando Lingotto, stanno valutando la stabilità degli altri due. Nel frattempo il tratto interessato dalle fiamme è stato chiuso al traffico per consentire lo spegnimento dell’incendio e la messa in sicurezza dell’area.

FIAMME “SVILUPPATE” DALLA MARMITTA?
Tra le ipotesi (ma è bene sottolineare che si tratta, appunto, di ipotesi) attualmente al vaglio degli investigatori, la possibilità che a scatenare il rogo della Panda, possa essere stata la marmitta catalitica del veicolo che ha appiccato le fiamme alle foglie sparse per terra espandendosi poi alla vettura e quindi da questa alle altre macchine parcheggiate nella vicina via Pio VII. Così come non si esclude l’ipotesi di una una grave avaria al motore che, in poco tempo, ha preso fuoco.

IMPROBABILE MA NON ESCLUSA LA PISTA DEL DOLO
Difficile (anche se non del tutto esclusa) invece la pista del dolo anche se l’episodio cade a due settimane dal raid messo a segno da un gruppo di piromani nel quartiere San Donato, nelle borgate Cit Turin e Cenisia dove, nella notte tra lunedì 9 e martedì 10 dicembre, diciassette macchine furono date alle fiamme. Sull’accaduto indaga la polizia che ha acquisito le telecamere di sorveglianza della zona. Gli investigatori sospettano che, in quel caso, possa essersi trattato di un gruppo di teppisti.

L’UOMO HA TENTATO DI DOMARE IL ROGO
In ogni caso, resta il fatto che questa mattina, a causare l’incendio che ha poi coinvolto sette auto in via San Pio VII, sia stato il rogo che ha coinvolto inizialmente la Panda parcheggiata in doppia fila in corso Traiano. L’autista, che lavora in zona, quando si è accorto del fumo. Insieme con altri passanti, ha tentato di domare l’incendio con degli estintori, ma, a causa del forte vento e delle foglie cadute, non ci è riuscito.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo