Autoincidente
Cronaca
Il tragico scontro di Natale

“Avevo assunto cocaina, ma ero lucida”: parla la 24enne alla guida dell’auto in cui è morta l’amica

Il legale di Jessica, che vive a Druento, ha chiesto la revoca dei domiciliari: “Così potrà andare a lavorare”

Era alla guida dell’auto che, la notte di Natale, si è schiantata contro un muro e poi contro un palo della luce. E nel tragico impatto ha perso la vita l’amica che viaggiava con lei, Alice Tesio, che era sul sedile del passeggero della sua Lancia Ypsilon.

Jessica Baravalle, la 24enne di Druento arrestata dai carabinieri dopo l’incidente, è risultata positiva alla cocaina al drugtest ed è accusata di omicidio stradale. Interrogata in Procura a Torino, ha detto per la prima volta la sua sullo scontro, assistita dall’avvocato difensore Luigi Chiappero.

“Mi sono messa alla guida dopo essere uscita da un locale, ho incontrato un’auto che arrivava in senso opposto e ho perso il controllo sbandando a destra e a sinistra. Diverse ore prima avevo assunto cocaina e bevuto due cocktail – ha ammesso – In quel momento, però, ero lucida e ho tentato di soccorrere la mia amica”.

Il legale della giovane ha chiesto la revoca degli arresti domiciliari per la sua assistita. Jessica, infatti, vorrebbe andare a lavorare e al momento non può farlo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo