L'INTERVISTA Il marito l’ha lasciata sola con un bimbo

Asia, 42 anni, mamma: «Costretta a vendermi per colpa del Covid»

«Il cibo me lo dà la parrocchia, ma il mutuo lo devo pagare. Provo tanta vergogna, ma adesso non ho alternative»

Asia, 42 anni, «siciliana doc», riceve nell’alloggio in cui vive a San Salvario. Ottanta metri quadri per cui due anni fa ha acceso un mutuo. «Sono partita da Catania quando avevo 21 anni – racconta mentre prepara il caffè in cucina – sognavo di fare la modella, il successo nel mondo dell’alta moda, e ho preso un treno per Milano». Per qualche tempo ha vissuto con un’amica – «dividevamo le spese in un alloggetto in zona Brera» -, poi ha incontrato Lucio, che le ha aperto le porte di casa sua e le ha fatto credere di amarla. «Diceva di fare l’autista dei vip, che mi avrebbe presentato attori, calciatori, stilisti». La storia con Lucio è durata due mesi, poi lui è sparito. «E l’unico personaggio che mi ha presentato è stato il titolare del night in cui la mia vita è cambiata per sempre».

In quel locale, Asia ha conosciuto Ionela, una ballerina romena di lap dance, «la mia maestra, e non di danza. A ballare avevo imparato da bambina». Ionela, una sera, le ha fatto un’offerta. «Duecento euro per un balletto privato a casa di un suo amico. Non avevo una lira, avevo capito che Lucio mi prendeva soltanto in giro, non volevo più dipendere da lui, e ho detto sì».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single