Costerà 8,5 milioni di euro

Arriva l’ok del Mit: la Bretella Est di Carmagnola si farà [LE FOTO]

Si sblocca un progetto atteso da 20 anni. Il governatore Cirio: "Opera che cambierà il destino della città"

Dopo una lunga attesa, è stato finalmente ufficializzato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti il via libera alla progettazione della Bretella Est di Carmagnola. Seconda in tutto il Piemonte per sforamenti di pm10, Carmagnola attende la tangenziale dal 1999. Si tratta di un’opera divisa in tre lotti, di cui il primo sarà realizzato da Autostrada dei Fiori per un costo previsto di 8,5 milioni di euro circa, di cui 8 a carico della società autostradale e 500mila a carico della Regione.

«Sull’importanza della tangenziale non ci sono dubbi – ha sottolineato il governatore Alberto Cirio che oggi ha incontrato il sindaco di Carmagnola Ivana Gaveglio e gli assessori Alessandro Cammarata e Gianluigi Surra, insieme all’assessore regionale ai Trasporti Marco Gabusi -. Dopo 20 anni di discorsi è lampante anche il carattere prioritario di un’opera che porta giovamento a tutti: alla città, che viene sgravata dal traffico in centro, ai cittadini, che possono muoversi più facilmente e ai turisti che possono raggiungere più agevolmente queste belle terre. Sono venuto a Carmagnola in prima persona per dare il mio appoggio e quello della Regione Piemonte al progetto della tangenziale, perché ha una portata di estremo interesse. Si tratta di un’opera in grado di cambiare il destino di una città. I sindaci tenaci come Ivana Gaveglio, che si battono per determinare il futuro della propria città, vanno sostenuti: siamo qua per dare il nostro supporto».

Cartina alla mano, il presidente Cirio e l’assessore Gabusi hanno verificato con il sindaco Gaveglio lo stato della viabilità. «Abbiamo già condiviso – ha concluso l’assessore Gabusi – con il Comune di Carmagnola il modus operandi dell’amministrazione regionale, che vede i territori soggetti attivi nelle indicazioni da dare a Roma rispetto alle priorità delle opere. Proseguiamo dunque insieme in un percorso che vede il primo lotto della tangenziale, già finanziato, aver ottenuto il parere positivo dal Ministro dei trasporti, mentre per il lotto 2 e 3 possiamo confermare che presentano le caratteristiche richieste per poter essere finanziati».

loop-single