Pistola
Cronaca
Nei giorni scorsi vagava di notte in auto nonostante le limitazioni emergenziali

Arrestato lo stupratore seriale di Moncalieri: percepiva il reddito di cittadinanza [FOTO e VIDEO]

È un 48enne residente in provincia di Cuneo ed è stato fermato dai carabinieri: tre le prostitute violentate sotto la minaccia di pistola o coltello

Un 48enne residente in provincia di Cuneo, di nazionalità italiana, è stato arrestato per aver sequestrato e violentato tre prostitute nigeriane sotto la minaccia di una pistola o di un coltello. I carabinieri di Moncalieri l’hanno arrestato in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale e sequestro di persona.

L’uomo, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, avvicinava le ragazze per strada e dopo averle fatte salire in macchina le violentava. Era molto violento e sempre armato di pistola o di coltello. Gli episodi contestati nell’ordinanza, avvenuti a Moncalieri, sono tre e si riferiscono al periodo tra ottobre e novembre dell’anno scorso.

Una delle vittime, dopo essere stata minacciata con una pistola e violentata, era riuscita ad annotare una parte della targa dell’auto dell’uomo. L’immediata denuncia ai carabinieri ha permesso di individuare e successivamente arrestare lo stupratore seriale. L’uomo, che è disoccupato e percepisce il reddito di cittadinanza, è sospettato di aver violentato altre ragazze.

Nonostante le misure legate all’emergenza Covid-19, l’uomo è stato fermato nei giorni scorsi e denunciato dai carabinieri mentre vagava di notte in macchina a Trofarello forse alla ricerca di un’altra vittima. A casa i carabinieri hanno sequestrato coltelli e una pistola scenica senza tappo rosso. I militari segnaleranno agli uffici competenti di valutare anche la sospensione del beneficio economico garantito dallo Stato.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo