COLLEGNO

Arrestato due volte in sei ore: nei guai insegnante del Curie

L’uomo prima ha aggredito i carabinieri e poi è subito evaso dai domiciliari

La calma e l’autocontrollo dovrebbero essere alcune delle virtù insite in ogni insegnante, visto che ogni giorno devono avere a che fare con ragazze e ragazzi di diversa età e, molto spesso, con problematiche di vario genere. Eppure, martedì pomeriggio, un insegnante di 40 anni di Collegno, in servizio al liceo Curie, ha dato letteralmente in escandescenza non appena entrato nella gelateria “Via Mazzini” di corso Francia, nel rione Borgata Paradiso.

L’uomo, completamente ubriaco, verso le 15, è entrato nell’esercizio commerciale e ha iniziato a importunare clienti e personale, arrivando a insultarli senza un motivo di fondo. Sono stati gli stessi dipendenti a richiedere l’intervento dei carabinieri di Collegno. Arrivati sul posto per placare l’uomo, quest’ultimo li ha aggrediti, provando a colpire un militare con una testata, per fortuna schivata. Inevitabili, quindi, le manette ai polsi e il trasferimento nella sua abitazione dove è stato messo agli arresti domiciliari.

Ma nella stessa serata, attorno alle 21, l’insegnante è incredibilmente fuggito dall’abitazione, sempre nel rione di Borgata Paradiso, per raggiungere la metropolitana. I carabinieri, non trovandolo in casa per espletare gli ultimi dettagli relativi al suo arresto, hanno iniziato a battere palmo a palmo il territorio, non appena i vicini di casa – ignari di tutto – hanno confermato come l’avessero visto uscire di casa. Una fuga durata davvero pochi minuti, visto che i carabinieri lo hanno trovato, e nuovamente arrestato. Questa volta per evasione. Facendo così aprire le porte del carcere “Lorusso-Cutugno” delle Vallette a Torino. Ai carabinieri, in occasione del doppio arresto, non ha fornito spiegazioni sul perché del raptus e dell’evasione.

La notizia dell’arresto dell’insegnante ha fatto il giro della città. Con molta probabilità, nei prossimi giorni, dovrebbero arrivare anche dei provvedimenti a livello disciplinare, come la sospensione. Per il momento, però, massimo riserbo in merito, con la scuola che non ha rilasciato alcun tipo di dichiarazione sull’argomento.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single