La Digos a Bussoleno

Arrestata Dana Lauriola: la portavoce dei No Tav deve scontare una condanna a due anni [FOTO E VIDEO]

Momenti di tensioni tra manifestanti e forze dell'ordine che presidiavano le vie d'accesso all'abitazione della 38enne

Forze dell'ordine e manifestanti a Bussoleno (foto facebook: @Notavinfo Notav).

Dana Lauriola, portavoce del movimento No Tav e attivista del centro sociale Askatasuna, è stata arrestata. Gli agenti della Digos si sono presentati alla sua abitazione di Bussoleno, di fronte alla quale, nei giorni scorsi i No Tav avevano organizzato un presidio permanente contro la decisione del tribunale di Torino di respingere la richiesta di misure alternative per la donna, condannata in via definitiva a due anni per un episodio del 3 marzo 2012, quando circa 300 persone bloccarono il casello di Avigliana della Torino-Bardonecchia consentendo alle vetture di passare senza pagare il pedaggio.

TENSIONE TRA MANIFESTANTI E FORZE DELL’ORDINE
Durante le operazioni che hanno portato all’arresto della 38enne di Bussoleno, si sono vissuti momenti di tensioni con qualche insulto e spintone contro gli agenti dei reparti mobili della polizia che presidiavano le vie d’accesso all’abitazione.

FIACCOLATA DI SOLIDARIETA’ A BUSSOLENO
Le forze dell’ordine, comunque, sono riuscite a non far avvicinare i manifestanti. Un presidio No Tav è previsto questa mattina, davanti al Tribunale di Torino, dove riprende il maxi processo per gli scontri della Val Susa avvenuti nel 2011. E questa sera, come annunciato dal Movimento su Fb, si terrà una fiaccolata di solidarietà a Bussoleno.

Video tratto alla pagina Facebook: @Notavinfo Notav

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single