Pistola
Cronaca
SETTIMO TORINESE

Armati di una pistola pestano e rapinano l’amico 14enne

Due 15enni denunciati per rapina e lesioni

Gli hanno dato appuntamento per risolvere una incomprensione e si sono presentati armati di pistola. Poi l’hanno picchiato e rapinato, lasciandolo a terra stordito e sanguinante e fuggendo a rivendere il maltolto. L’ennesima storia di violenza tra giovanissimi arriva da Settimo Torinese, dove due 15enni sono stati denunciati per aver aggredito e mandato all’ospedale, lo scorso 24 gennaio, un loro amico di un anno più piccolo.

Secondo quanto accertato dai carabinieri della compagnia di Chivasso, i tre si erano dati appuntamento in stazione a Settimo. Il motivo non l’hanno chiarito neanche ai militari, che stanno cercando quindi di far luce questo aspetto ancora poco chiaro con il timore che possa essere in qualche modo legato agli stupefacenti. Un’indagine ancora aperta, non solo per capire cosa ha scatenato la violenza ma soprattutto perché secondo quanto raccontato dalla vittima, i due si sarebbero presentati in stazione armati di una pistola di cui ancora non è stata trovata traccia. I carabinieri vogliono quindi capire se l’arma fosse vera, come se la sono procurata e soprattutto che fine abbia fatto, visto che è inutile sottolineare il rischio che potrebbe costituire una pistola funzionante nella disponibilità di alcuni adolescenti.

Per fortuna, comunque, il 24 gennaio non è stata utilizzata: lo scontro tra i tre si è risolto “solo” con una botta in testa, che ha causato al 14enne un piccolo trauma cranico con un ematoma a occhio e zigomo, per il quale è stato medicato al pronto soccorso da dove è poi stato dimesso con una prognosi di 10 giorni. Dopo averlo colpito, i due 15enni si sono impossessati del suo smartphone e sono scappati. Una volta identificati, i carabinieri hanno perquisito le loro abitazioni trovando circa 600 euro, ritenuti il provento della rivendita del cellulare rubato all’amico. Sono stati entrambi denunciati per rapina e lesioni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo