arcuri
Gossip
GOSSIP

Arcuri e Giovanni infine sposi. E lui le costruirà un maniero

Dopo il sì, un castello

Finalmente ha detto sì! Manuela Arcuri due giorni fa è convolata a nozze con il suo compagno storico, Giovanni Di Gianfrancesco e anche se non ci sono per ora immagini della cerimonia (in attesa del servizio esclusivo su Chi) c’è la sostanza si un matrimonio atteso da tempo. La coppia ha scelto il Castello Odescalchi sul lago di Bracciano, la stessa location nella quale i sono sposati in passato Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker ma anche Tom Cruise e Katie Holmes. Diciamo che per loro non è finita benissimo ma evidentemente l’attrice di Latina non è scaramantica.

Anzi, nei mesi scorsi l’aveva definito un luogo incantevole, super romantico, perfetto per coronare una favola d’amore bellissima con Giovanni, padre anche del suo unico figlio, Mattia, che oggi ha otto anni. Lei ha voluto come testimoni di nozze il produttore televisivo Alberto Tarallo e Giovanni Malagò, presidente del Coni. E poi, come aveva anticipato, a scelto due abiti diversi: uno più tradizionale per la cerimonia, scollato davanti e lungo, con la coda e l’altro più sensuale con evidenti trasparenze per far risaltare ancora di più la sua bellezza. Il realtà Manuela e Giovanni si erano già sposati nel 2013 a Las Vegas, in gran segreto, e ora hanno deciso di diventare marito e moglie anche in Italia. La proposta di matrimonio, in maniera molto romantica e isolati, come raccontato da lei stessa.

Il suo compagno l’ha portata a vedere un terreno dove costruire un ipotetico castello. A un certo punto, nel bel mezzo della chiacchierata, è passato un aereo con la scritta «Manu, vuoi sposarmi?». Il matrimonio adesso, un altro figlio a stretto giro per completare il loro progetto di famiglia? «Mattia ha 8 anni, per un momento ci abbiamo pensato, sarebbe stato bello per lui così avrebbe avuto un compagno di giochi. Ma sta benissimo così, coccolato e fiero di essere figlio unico». E intanto gli ha già dato anche il suo cognome, anticipando quello che sta per fare la legge: «L’ho fatto perché qualora volesse entrare nel mondo dello spettacolo. Il mio cognome poteva essere un punto di partenza».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo