Appendino
News
Dopo il sì di Conte

Appendino: “Resto No Tav, c’è amarezza ma un sindaco non ha il potere di bloccarla”

La prima cittadina e il voto in Parlamento: “Il Movimento 5 Stelle spero si esprima contro, anche se non ha il 51%”

Chiara Appendino non è d’accordo, ma si adegua. La stessa posizione, in fondo, di Luigi Di Maio. La sindaca di Torino, nel corso dell’inaugurazione della nuova area arrivi dell’aeroporto cittadino di Caselle, ribadisce la sua posizione sulla questione Tav.

“Sono sempre stata contraria all’opera, ma sin dal primo giorno di campagna elettorale ho precisato che un sindaco non ha il potere di bloccarla. Il mio augurio è solo quello che la mia maggioranza vada avanti, abbiamo temi importanti in agenda”.

L’amarezza per il sì di Conte alla Torino-Lione, in ogni caso, è forte: “Ero e resto No Tav, quindi credo che l’amarezza e la frustrazione siano legittime. Spero che il Movimento 5 Stelle sia coerente con le sue intenzioni, in Parlamento ma purtroppo non abbiamo il 51% e quindi non dipende da noi”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo