Appendino
News
“Curiamo il nostro angolo di mondo”

Appendino pro Amazzonia: “Salviamo il polmone del Pianeta”

Con un post su Facebook la sindaca di Torino richiama l’attenzione sul dramma degli incendi in Brasile

Con un post sul suo profilo Facebook la sindaca di Torino, Chiara Appendino, richiama l’attenzione sul problema degli incendi che stanno letteralmente mandando in fumo il polmone verde del pianeta, l’Amazzonia: “A quasi 9mila chilometri da qui si sta consumando una tragedia ambientale che potrebbe essere molto, molto più vicina di quanto sembri”, scrive Appendino.

“La foresta amazzonica – il polmone del Pianeta – sta andando a fuoco.  Questo immenso spazio verde si estende per 5 milioni e mezzo di chilometri quadrati, ospita oltre 3 milioni di specie animali – circa un decimo del totale di tutto il Pianeta – 1 milione di indigeni.
Nonostante questo si contano oltre 75mila incendi quest’anno, quasi il doppio rispetto all’anno scorso. Per darvi una misura, si stima che stia bruciando l’equivalente di 3 campi da calcio al minuto”, prosegue la sindaca.

“Dalla foresta amazzonica arriva gran parte dell’ossigeno di cui la vita sulla terra ha bisogno. Vengono assorbite tonnellate di anidride carbonica. E, da essa, dipende la regolazione della temperatura dell’intero pianeta. Ecco perché questa tragedia ambientale è molto più vicina a noi di quanto possa sembrare. Quello che più fa male è che, alle spese di quella che dovrebbe una priorità assoluta, senza partito e senza colore, si sta nuovamente consumando una diatriba politica”, denuncia Appendino.

“Il Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro sembra ignorare completamente il problema, scaricando le colpe sulle organizzazioni non governative e trovando addirittura lo spirito di ironizzare dicendo ‘Sono come Nerone‘. Non è quello che meritano le future generazioni, alle quali, se non ci fermiamo immediatamente, stiamo riservando un Pianeta distrutto e impoverito. L’informazione è la prima arma. Cercate informazioni su quello che sta avvenendo. Scegliete se e come agire. Non sono migliaia di chilometri di distanza che possono sollevarci dal problema. Ogni angolo del mondo può essere fondamentale. Curiamo il nostro, in ogni modo possibile – conclude la sindaca di Torino – Sarà già un grandissimo passo avanti”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo