Chiara Appendino
Cronaca
Al suo fianco Rolando e Giordana: “Piena fiducia nella magistratura”

Appendino dopo l’interrogatorio: “Ho chiarito, sono serena: ho agito nell’interesse dei torinesi”

La sindaca ascoltata per tre ore a Palazzo di Giustizia

La sindaca Chiara Appendino si dice “serena” dopo essere stata ascoltata al Palazzo di Giustizia in merito alla vicenda Ream Westinghouse. Al suo fianco l’assessore al Bilancio, Sergio Rolando, ed il Capo di Gabinetto, Paolo Giordana, a loro volta indagati.

“CHIACCHIERATA CORRETTA”

“Ho chiarito quello che c’era da chiarire”, spiega il primo cittadino di Torino. “E’ stata una chiacchierata corretta in cui ho esposto i fatti alla luce di come abbiamo lavorato al bilancio. Sono serena”.

INTERROGATORIO DURATO TRE ORE

L’interrogatorio è durato tre ore ma la sindaca non svela dettagli: “Non entro nel merito di che cosa ci siamo detti, perché c’è una indagine in corso. Abbiamo agito nell’interesse dei torinesi e ho piena fiducia nella magistratura”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo