antisemita
News
BARDONECCHIA

«Antisemita la targa in chiesa». Il rabbino contro San Giacomo

Il Comune pronto a correre ai ripari: «La sostituiremo subito»

La locandina della cappella di San Giacomo a Bardonecchia tacciata di antisemitismo: «Non racconta il vero ed è un’accusa infondata contro gli ebrei».

A sollevare le polemiche è il rabbino di Napoli Ariel Finzi che, passeggiando per la località Grange Frejus, luogo in cui sorge la chiesetta, ha letto la descrizione del martirio del santo. La frase incriminata recita: «Giacomo il Maggiore apostolo fu vittima della persecuzione giudaica: venne gettato in prigione, flagellato e ricevette il martirio durante le feste pasquali dell’anno 42 d.C.». La morte del santo è invece descritta così negli Atti degli Apostoli: «In quel tempo il re Erode cominciò a perseguitare alcuni membri della Chiesa. Fece uccidere di spada Giacomo, fratello di Giovanni». La versione che compare sul pannello dunque non trova riscontro nel Vangelo. «Il testo in questione fa pensare che siano stati gli ebrei a perseguitare San Giacomo – sottolinea Finzi -, ma nel Nuovo Testamento c’è scritto chiaramente che il martirio dell’apostolo è stato ordinato da Erode. Si tratta di un errore che scatena solo odio antisemita e non ha alcun riscontro storico. Infatti la persecuzione giudaica a cui si fa riferimento – sottolinea il rabbino – rientra nell’approccio anti-giudaico del primo cristianesimo e potrebbe degenerare anche nell’accusa di deicidio espressamente annullata dal Concilio Vaticano II».

Il rabbino di Napoli ha segnalato l’errore al parroco e al Comune di Bardonecchia per chiedere una rettifica: «La vicesindaca si è subito interessata al caso dimostrando grande disponibilità e umanità» spiega Finzi. «Mi sono attivata per contattare l’associazione che si occupa dei testi sacri – spiega Chiara Rossetti, vicesindaca di Bardonecchia e insegnante di religione che assicura -: a breve sostituiremo il pannello».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo