BelenIannone
Spettacolo
BELEN RODRIGUEZ

«Andrea con me non ha mai mollato»

Ecco i retroscena del loro amore. Iannone: «Vedevo solo lei, non pensavo ad altro»

Quello tra Andrea Iannone e Belen Rodriguez è un amore a prova di… moto. Perché la showgirl argentina è stata spesso accusata nella passata stagione di essere una distrazione continua per il pilota di Vasto che in MotoGp non ha reso come avrebbe potuto con la sua Suzuki. Invece, come scopriamo dall’intervista doppia che i due hanno rilasciato a “Riders Magazine”, in realtà quella delle due ruote è una passione comune e condivisa.

«Andrea mi spiega tutto – ammette Belen – e siccome per le gare mi innervosisco tanto al punto che mi devo prendere una pillola per tranquillizzarmi, cerco di informarmi più che posso per sapere a cosa va incontro e capire come mai succedono determinate cose. Lui ha un equilibrio mentale strano. Se è troppo sereno non va bene, è un adrenalinico dipendente».

Ma poi per la prima volta racconta veramente come è nata la passione travolgente tra di loro: «Lui non ha mai mollato, mai. Quando è iniziata la nostra storia, vivevo un periodo complesso e Andrea ha avuto le palle di entrare nella mia vita, sapere quando esserci e quando aspettare. Più di una volta ho pensato che se ne sarebbe andato. Invece da quando mi ha conosciuta è sempre rimasto lì».

Iannone sottoscrive tutto e aggiunge «la vedevo e stavo bene, bastava che la vedessi farsi una risata e io stavo bene. Il fratello una volta mi ha invitato al suo compleanno, avevamo degli amici comuni, non me la sono andata a cercare. Però la prima volta che l’ho vista e che le ho parlato sono impazzito, mi ha colpito la sua fragilità, la sua umanità. Una sera del 2014 io ero al Principe di Savoia con un mio amico. Ed era uscita ‘sta intervista su “Chi” dove dicevano che a me piaceva Belen più della mia moto. Quella sera un amico del mio amico mi riconosce e mi fa: “Oh ma lo sai che io ho il numero di Belen”? Gli ho detto: non me lo dare, non lo voglio».

Invece l’ha fatto e lui alla fine si è convinto a mandarle un messaggio. Poteva finire lei, lei lo considerava solo un ammiratore anche se già abbastanza famoso e in fondo era ancora sposata. Ma quando Jeremias gli ha dato di nuovo il suo numero, allora le ha scritto di nuovo e lei si è ricordata anche l’sms precedente. «Io vedevo solo lei, capito? A Ibiza io mi svegliavo presto per allenarmi, perché sapevo che lei si alzava all’una, così quando avevo finito potevo già andare a trovarla. E se dovevo partire da qualche parte, facevo tutto in giornata. Perché lontano da lei ero preoccupato».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo