kevin
Cronaca
LA STORIA

Ancora aiuti per il piccolo Kevin: «Così potrà operarsi in Florida»

Il bambino attende una nuova operazione per l’allungamento del perone

Mancano ancora 125mila euro per permettere a Kevin, il bambino residente nelle case popolari di via Parenzo, di volare in Florida per un secondo intervento di allungamento del perone. Nato con una grave malformazione alle gambe, Kevin si è subito trovato a fare i conti con una “emimelia tibiale” che ha messo a dura prova anche mamma Zamira e papà Fabio. Per quanto riguarda la malformazione alla gamba destra Kevin è senza tibia, rotula, osso del femore bifido, piede torto e quattro centimetri più corto rispetto l’altra gamba. In loro aiuto sono scesi in passato interi quartieri, persino CronacaQui, con la onlus Costruire!, e l’associazione Anesv che un anno fa ha donato – proprio come vuole la tradizione – l’incasso del primo giorno di apertura di Natale in Giostra, in quel di Torino Esposizioni, a una famiglia in difficoltà segnalata, come da tradizione, dal nostro giornale.

I costi

La felicità dell’intervento non nasconde le preoccupazioni per i costi, che in questi casi non sono mai uno scherzo. «Ad oggi abbiamo circa 23mila euro – racconta la mamma -, ma il preventivo di intervento, fisioterapia e tutore è di circa 168mila euro». Tuttavia c’è una buona notizia: la metà del costo del solo intervento verrà coperta dall’Asl di Torino. La permanenza in Florida durerà 10 mesi. «La somma totale – conclude la mamma -, toccherà i 230mila euro, tali da coprire l’intervento, la fisioterapia, l’affitto di casa, il noleggio della macchina, i biglietti aerei, l’assicurazione e il prolungamento del visto dopo sei mesi dal nostro arrivo. Confidiamo nell’aiuto di tutti. Chi avesse piacere di aiutarci a continuare il percorso di Kevin può farlo con una piccola donazione. Per noi ogni singolo euro è importantissimo».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo