Foto: Depositphotos
Buonanotte

Altro che inezie come il Covid!

Chi se la prende col Movimento 5Stelle giudicandolo immaturo e composto da persone che non hanno senso politico, presti attenzione ai segnali contrari che arrivano da tale movimento. Uno di essi è la Proposta di Legge n. 2766 presentata il 3 novembre scorso alla Camera per iniziativa dei deputati Morrone, Bazzaro, Billi, Covolo, Fiorini, Iezzi, Lucchini, Potenti, Tonelli, Valbusa, Zoffili. Segnatevi i nomi in vista di future votazioni, perché costoro abbiano il giusto premio per la loro cultura e consapevolezza dei reali problemi della nazione. L’oggetto della proposta è il “Riconoscimento della canzone «Romagna mia» quale espressione popolare dei valori fondanti della nascita e dello sviluppo della Repubblica”. Erano anni che gli italiani si chiedevano angosciati cosa aspettasse la vetusta classe politica italiana a varare una simile legge. Per i pochissimi che non li conoscessero, riportiamo i versi immortali di tale composizione, degni di figurare accanto a quelli di Dante. «Sento la nostalgia d’un passato dove la mamma mia ho lasciato. Non ti potrò scordar casetta mia, in questa notte stellata la mia serenata io canto per te. Romagna mia, Romagna in fiore, tu sei la stella, tu sei l’amore. Quando ti penso, vorrei tornare dalla mia bella, al casolare. Romagna, Romagna mia, lontan da te non si può star!» Sono convinto che i nostri Padri Costituenti avessero in mente questi sublimi concetti nel redigere la Costituzione del 1947. Basterà, in nome del politicamente corretto, sostituire la parola “mamma” con “genitore 2” e l’espressione sessista “la mia bella” con il generico “il mio amore”. Bravissimi. Se non esisteste, cari grillini, bisognerebbe inventarvi.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo