antonin marrazzo
News
SANT’ANTONINO DI SUSA

Alpinista scivola per 200 metri: caduta fatale sul Rocciamelone

La vittima, Anton Matarazzo, era un esperto di montagna

È Anton Matarazzo, 52 anni, di Sant’Antonino di Susa, l’alpinista deceduto nella tarda mattinata di ieri, precipitando dalla punta del Monte Muret, spartiacque tra Val di Susa e Valle di Viù, nei pressi del Rocciamelone. L’uomo, un idraulico molto conosciuto in paese, stava effettuando una traversata con un compagno di cordata, quando, a quota 3mila, appena sotto la vetta, è precipitato in un canalone per circa 200 metri.

Il suo compagno ha immediatamente chiamato i soccorsi. Matarazzo è deceduto sul colpo e il Soccorso Alpino non ha potuto far altro che recuperare la salma; recupero che, considerato il forte vento che sta soffiando nella zona, si è rivelato particolarmente difficoltoso. Nonostante i problemi di natura metereologica, il corpo senza vita dell’alpinista è stato portato a valle in tempi relativamente brevi, grazie proprio alla presenza del secondo alpinista che era riuscito ad individuare il luogo preciso dove si trovava il compagno di cordata. L’uomo è stato ascoltato anche dai carabinieri della compagnia di Susa che indagano per capire la dinamica dell’incidente. Da quel che si è appreso, infatti, considerata la grande esperienza dell’alpinista, l’ipotesi più plausibile è che sia accaduto improvvisamente un fatto imprevedibile, come la rottura di una delle attrezzature che Matarazzo aveva in dotazione.

«Quella via in montagna – dicevano ieri a Sant’Antonino – Anton l’avrà percorsa decine di volte, e sempre in piena sicurezza, la poteva fare ad occhi chiusi. Andava sul Rocciamelone per allenarsi per altre scalate, non era un dilettante e neppure un alpinista improvvisato, aveva partecipato a corsi e aveva raggiunto vette ben più alte».

Al di là del vento che ieri soffiava forte e che difficilmente può essere la causa dell’incidente, le condizioni del tempo non erano tali da sconsigliare la traversata sul Muret.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo