WhatsApp Image 2022-06-30 at 22.57.30
Musica
L’ATTESA

Allo stadio è invasione di fan: folla oceanica all’Olimpico

In tanti fuori a caccia degli ultimi ticket. E c’è chi prova a scavalcare per entrare

Un sole che picchia forte, dopo tante notti a dormire in tenda. Ma per Vasco Rossi questo ed altro. Una mega-coda formata da decine di migliaia di fan ha preso d’assalto lo stadio Olimpico, per l’ultima tappa del Live 2022 del Blasco. Canzoni echeggiate per ore, riprendendo quelle sparate dagli altoparlanti, birra come antidoto al caldo, magliette e bandane col faccione di Vasco. Nicole è arrivata da Verona, col fidanzato. «Ci siamo fatti tre ore di macchina», racconta. Non vede l’ora che il Komandante intoni la sua canzone preferita: «”Vita spericolata”, che piace anche al mio ragazzo».

Ha fatto molti meno chilometri Davide, da Racconigi. Bandana in testa, ha già qualche birretta in corpo prima che aprano i cancelli. «Voglio sentire “Gli spari sopra”, perché io amo il Vasco delle origini». Come tanti altri, arrivati nei giorni scorsi, Davide ha dormito in tenda, dal lato di via Filadelfia: «Ma non si dormiva tantissimo, perché cantavamo canzoni fino alle tre di notte. Al massimo ci siamo fatti quattro ore di sonno».

Nel frattempo, puntualissimi, gli steward alle 15.30 aprono i cancelli dello stadio Olimpico. Le ultime bevute, l’ultimo morso al panino e poi tutti dentro, per il concerto di chiusura di Vasco Rossi in questo tour 2022 in giro per l’Italia. Un tour che ha collezionato oltre 700mila presenze in undici tappe, compresi i 40mila dell’Olimpico. Un grande show che unisce le generazioni. Tina, arrivata da Milano col marito, ha lasciato i tre figli a casa. «Ai nostri figli Vasco non piace, a me e mio marito tantissimo, siamo qui dalla mattina presto». Anche Tina ha il suo brano prediletto del Blasco: «E’ “Canzone”, so già che quando la sentirò scoppierò a piangere». Primo concerto “live” per Giampiero. Lui, il biglietto non ce l’ha sugli spalti. «Mi butterò sul prato, ho sempre visto Vasco in tv, questa volta me lo godrò dal vivo». I fan che non hanno acquistato il biglietto si sono goduti “l’altro” show. Assiepati fuori dall’Olimpico, sulla passeggiata pedonale, cantando a squarciagola le hit del Blasco, e immaginandosi, chiudendo gli occhi, dentro lo stadio. Attimi di tensione, prima dello show, con qualche fan senza ticket che ha provato a scavalcare le transenne per entrare. Fuori, erano in parecchi ancora a cercare gli ultimi biglietti, con prezzi ovviamente da capogiro.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo