Massimiliano Allegri
Sport
VERSO LA FINALE

Allegri vuole Coppa Italia e scudetto: “Sarebbe un’annata straordinaria”

Buffon è pronto per il Milan: “La nostra forza? Riusciamo a dare dei colpi di coda anche quando sembriamo spacciati”

“Scudetto? Non ha senso parlarne ora: pensiamo solo alla Coppa. Abbiamo una partita per noi molto importante, per entrare ulteriormente nella storia. Certo, se centrassimo entrambi gli obiettivi sarebbe un’annata straordinaria”. Parole e pensiero di Massimiliano Allegri alla vigilia della finale di Coppa Italia tra Juventus e Milan.

SUGLI AVVERSARI.

“Il Milan è una squadra tecnica, dovremo giocare con equilibrio e testa. Mi aspetto che i ragazzi regalino una bella serata a tutti”.

SU GATTUSO.

“Si intravedeva che Gattuso volesse fare l’allenatore. Non è semplice sedersi sulla panchina del Milan in un momento non facile, e quindi è stato molto bravo. Ha saputo rimetterti in discussione, dopo una carriera da campione. Spero che domani si incazzi un po’ vorrà dire che le cose per il Milan non saranno andate bene…”.

SUL SUO FUTURO.

“Questi quattro anni dimostrano che con Marotta siamo sempre stati in grande sintonia. Come facciamo tutti gli anni, a fine stagione programmeremo il futuro con lucidità”.

SU DYBALA.

Quest’anno ha fatto tanti gol e può ancora crescere. In partite come quella di domani lui può fare molto molto bene, perché ha più spazio”.

Ha parlato anche il capitano Gigi Buffon: “E’ stata un’annata difficile dal punto di vista emotivo. La forza della Juve è che quando dà l’impressione di essere spacciata, riesce sempre a dare dei colpi di coda degni di una squadra con sette vite”.

Guai a sottovalutare il Milan. “Non si parte mai favoriti e l’ho capito nel 2003. Le finali disputate contro di loro confermano che le partite difficilmente finiscono al 90’”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo