Massimiliano Allegri (foto @Depositphotos)
Cronaca
Il verdetto

Allegri sconfitto in tribunale: assolta l’ex compagna Claudia Ughi

Il tecnico della Juve aveva accusato la donna di aver utilizzato per interessi propri parte dei soldi destinati al figlio: il fatto non sussiste

Non è un buon momento per i big della Juve, anche in tribunale. Massimiliano Allegri, infatti, ha perso la causa penale intentata contro Claudia Ughi, l’ex compagna che l’allenatore bianconero aveva portato in tribunale accusandola di appropriazione indebita e malversazione: in sostanza, come si ricorderà, Allegri aveva accusato la Ughi di aver utilizzato per interessi personali i soldi destinati al figlio nato dalla loro relazione, un ragazzo di undici anni. Ma la donna è stata assolta perché il fatto non sussiste.

Oggetto delle rimostranze di Allegri una casa acquistata a Livorno, quasi 200mila euro investiti in titoli irlandesi e le rette dell’università della prima figlia della Ughi, più grande e nata da una precedente relazione, iscritta a un ateneo estero. Il pm Davide Presti aveva chiesto una condanna a un anno e due mesi, ma i legali della donna, giudicata in rito abbreviato, sono riusciti a dimostrare l’assoluta bontà del suo operato.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo